eToro
Da eToro
49 Visualizza

Ecco come operare su ETH/GBP e perché dovresti prenderlo in considerazione

La coppia ETH/GBP abbina Ether, la criptovaluta originale della piattaforma blockchain di Ethereum, a GBP, la valuta a corso legale del Regno Unito. Ether, sebbene abbia maturato dal suo lancio nel 2012, è ancora molto volatile. Questo si rispecchia anche nel mercato più ampio delle criptovalute. Dato che è la valuta di una delle economie più sviluppate al mondo, GBP, malgrado la Brexit, è relativamente stabile. Di conseguenza, quando si opera su ETH GBP, l’attenzione si concentra soprattutto sulla base, ovvero sulla parte in criptovaluta della coppia, visto che la sua volatilità giornaliera media è circa dieci volte maggiore di quella di GBP.

Il 65% dei conti degli investitori retail perde denaro nel fare trading di CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Per fare trading con successo sulla coppia Ethereum/GBP è necessario comprendere Ether e la piattaforma Ethereum, e come queste sono intrinsecamente legata al contesto più ampio del mercato delle criptovalute e del settore blockchain. Sebbene in misura minore, è anche importante capire le dinamiche che determinano il movimento della sterlina.

Cosa sono Ethereum e la sua criptovaluta Ether?

Ethereum è una piattaforma di blockchain che sviluppatori indipendenti possono usare per creare contratti intelligenti e applicazioni decentralizzate, sfruttando la sua potenza computazionale. Tale potenza di calcolo viene pagata in Ether, la criptovaluta che incentiva la partecipazione di una rete peer-to-peer che, collettivamente, permette a Ethereum di funzionare, fornendo la potenza di elaborazione. Il vantaggio di costruire un’applicazione decentralizzata (DAPP) su una piattaforma blockchain come Ethereum consiste nel fatto che non c’è un punto di errore centrale e, pertanto, è molta sicura. Le DAPP eseguite su Ethereum non possono mai andare offline, e i proprietari e creatori mantengono pieno possesso e controllo dei dati personali e dei contenuti. Inoltre, non ci sono norme imposte da un ente terzo da dover osservare, come avviene invece per gli Store Play ed App, oppure YouTube ecc.

Ad esempio, su un teorico equivalente di Facebook su Ethereum, non ci sarebbero problemi legati alla privacy dei dati degli utenti. Oppure, le pagine che pubblicizzano un gruppo musicale non genererebbero profitti per il Facebook di Ethereum; tutti i benefici, sotto forma di Ether o incentivi “soft”, sarebbero condivisi solo fra gli artisti e il loro pubblico, e solo una piccola parte verrebbe usata per incentivare i nodi computazionali che generano la potenza di calcolo di Ethereum.

Cos’è GBP?

La sterlina britannica è una delle valute tradizionali più importanti ed è la 4° valuta più scambiata, dopo il dollaro USA, l’euro e lo yen giapponese. GBP è una delle valute più stabili. Ciò è dovuto al clima politicamente stabile nella storia del Regno Unito e della sua economia, in particolare del settore dei servizi finanziari. Negli ultimi anni la valuta è stata interessata da un po’ d’incertezza e volatilità sulla scia dell’esito del referendum che ha condotto alla Brexit, ovvero all’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea.

ETH e GBP – Differenze principali

I fattori che determinano la direzione del prezzo delle criptovalute sono molto diversi da quelli che influenzano le valute a corso legale come GBP, e questo è essenziale che sia compreso da chiunque operi sulla coppia Ether/GBP. Per quanto di natura molto diversa da Bitcoin, la direzione del prezzo di Ether, come quella di tutte le principali criptovalute, è strettamente legata a quella di Bitcoin in questa fase di maturità dei mercati delle criptovalute. Un altro modo di vedere la questione è che tutte le criptovalute, inclusa Bitcoin, in genere sono influenzate dall’opinione del grande pubblico rispetto alla futura adozione delle criptovalute. Le notizie sugli sviluppi che riguardano la popolarità delle criptovalute, come la regolamentazione o dei segnali incoraggianti di normalizzazione, tendono a far salire il valore delle criptovalute, inclusa Ether.

Nello specifico, il volume delle applicazioni decentralizzate eseguite sulla blockchain Ethereum influenzano anche la domanda di Ether e, quindi, il suo prezzo. Ciò tende a influire sui trend di lungo termine piuttosto che sul movimento giornaliero. In un’ottica di più lungo periodo, anche la concorrenza di altre blockchain che offrono funzionalità simili a quelle di Ether si ripercuoterà sull’attrazione di Ethereum sugli utenti e sul prezzo di Ether.

La volatilità giornaliera media di Ether è, come per le altre criptovalute, molto più elevata rispetto a quella delle valute a corso legale come GBP. Ciò significa che, quando si opera su una coppia mista, composta da una cripto e una valuta fiat, è soprattutto la direzione del prezzo della metà costituita dalla cripto a determinare guadagni e perdite.

Il valore relativo della GBP nei confronti di altre valute a corso legale è influenzato dalla forza dell’economia britannica e dalla politica monetaria della Banca d’Inghilterra. Ciò rientra nel complesso contesto delle economie e delle politiche monetarie dei vari paesi e la forza relativa di ciascuna di queste viene stimata dai partecipanti al mercato finanziario. L’USD è la valuta fiat usata per stabilire il tasso di cambio di base delle criptovalute come Ether. Ciò significa che la metà della coppia ETH/GBP costituita da GBP viene influenzata anche dalla coppia GBP/USD. Tuttavia, poiché la volatilità giornaliera di GBP rispetto all’USD si attesta in media sullo 0,6%, circa 10 volte meno della volatilità ETH/USD, nel complesso è la direzione del prezzo di Ether a prevalere sulla coppia ETH/GBP.

Come operare su ETH/GBP

Anche se i trader interessati al grafico ETH/GBP possono trarre qualche vantaggio dal monitoraggio dei trend e degli sviluppi di GBP/USD, gran parte dell’attenzione dovrebbe concentrarsi sull’ETH. La forza relativa di GBP contro l’USD genererà solo una differenza incrementale. Soprattutto per le operazioni infragiornaliere, tale forza probabilmente sarà trascurabile.

I catalizzatori principali del tasso di cambio di Ether sono, come già accennato, il sentimento legato alle notizie sui tassi futuri di adozione della criptovaluta nel breve termine e, a più lungo termine, sull’utilizzo della piattaforma Ethereum, sia in generale che in rapporto a blockchain concorrenti come EOS.IO.

I CFD sono strumenti complessi, che comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 65% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Questo contenuto ha esclusivamente scopo informativo ed educativo e non dovrebbe essere considerato un consiglio di investimento. Le prestazioni passate non sono indicative dei risultati futuri.

49 Visualizza