eToro
Da eToro
832 Visualizza

La Guida eToro agli ICO (Offerte Iniziali di Moneta)

Introduzione agli ICO

Dalle origini di Bitcoin, l’industria blockchain cresce a una velocità fenomenale. Ma non è solo la tecnologia che sta maturando velocemente, anche il finanziamento delle start-up e le opportunità degli investitori attorno ad essa si stanno evolvendo rapidamente.

Passa qualche ora in qualsiasi forum online di criptovalute e inizierai ben presto a pensare che il mondo delle azioni delle grandi imprese tecnologie e degli IPO è ormai superato. Per molti, il maggior fermento nel digitale in questo momento riguarda l’investimento in nuove criptovalute e il crowdfunding di progetti cripto emergenti.

Per IPO, leggi ICO. Esatto. ICO sta per Offerta di Moneta Iniziale e concretamente è un crowdfunding per nuove start-up e iniziative basate sul cripto. Offre l’opportunità di investire in un nuovo progetto cripto acquistando dei token. Il team della start-up utilizza quindi quei fondi per sviluppare la sua idea in un prodotto pienamente operativo. E tu potresti trarre vantaggio vedendo crescere il valore, e il prezzo, dei tuoi token. Questa comunque è l’idea.

Gli ICO hanno registrato un’accelerazione nell’ultimo paio d’anni e stanno generando alcune cifre enormi di investimento. Ma meritano la tua attenzione e, soprattutto, il tuo investimento?

La nostra guida fornisce una formazione sul funzionamento interno dell’ecosistema ICO per aiutarti ad avere una strategia informata di investimento in cripto. Daremo un’occhiata al marcato aumento della popolarità degli ICO, spiegheremo il processo tipico dell’ICO e ti metteremo in guardia contro le truffe e le insidie che si possono incontrare in questo ambiente non regolato. Ma innanzitutto, cominciamo con le “cose da sapere” essenziali per tutti gli aspiranti investitori cripto.

ICO Elementi Essenziali – 10 Cose che Devi Sapere

  1. Benefici reciproci

Un ICO è un ottimo modo per le start-up ambiziose dello spazio cripto di generare fondi considerevoli che possano aiutarle a sviluppare la loro idea imprenditoriale. È anche potenzialmente un ottimo modo affinché gli investitori possano acquistare all’inizio e a un prezzo basso in una nuova idea imprenditoriale e quindi vendere con un guadagno se quella start-up diventa un grande successo.

  1. ICO contro IPO

Gli ICO vengono spesso confrontati con gli IPO (Offerte Pubblici Iniziali), forse perché quest’ultimo è normalmente un concetto più comprensibile. Ma in realtà sono sostanzialmente diversi. Quando acquisti dei token attraverso un ICO, di solito non ottieni la proprietà della società come in un’IPO, non si basa sul patrimonio in questo senso, ma puoi acquistare dei token a un prezzo che può risultare molto basso.

  1. Crowdsale

A causa di questa differenza tra ICO e IPO, o tra i loro crowdfunding, un ICO viene talvolta denominato “Crowdsale”. La società vende i propri token di criptovaluta per raccogliere fondi, di solito in cambio di Bitcoin, Ethereum o dollari USA.

  1. Il primo

È ampiamente riconosciuto che il primo progetto ad aver lanciato un ICO è stato Mastercoin nel 2013, che si è assicurato il valore di $5 milioni in Bitcoin attraverso la vendita dei propri token.

  1. Il più grande

Molte società hanno seguito la stessa strada dopo il successo dell’ICO di Mastercoin. Ethereum ha raccolto $18 milioni nel 2014. La piattaforma di gestione imprenditoriale basata sull’Ethereum Aragon ha incassato quasi $25 milioni in soli 15 minuti durante il suo ICO nel maggio 2017. Ma solo un mese dopo, Bancor, che consente la creazione di smart-token, ha attratto l’incredibile importo di $150 milioni. E i record sono stabiliti per continuare a cadere!

  1. Come funziona

Se una società start-up vuole raccogliere fondi attraverso un ICO, solitamente crea un piano in un libro bianco e stabilisce un insieme di specifiche iniziali del prodotto e del codice prototipo per dimostrare un certo slancio iniziale. Il piano del progetto in genere spiega il concetto, il potenziale valore imprenditoriale, quanti soldi sono necessari per avviare l’impresa, quanti dei token virtuali avranno il team della start-up e i primi investitori, quanto tempo durerà l’ICO e così via.

  1. ICO ‘Falliti’

Se il team della start-up in erba non assicura i fondi minimi necessari per progredire, i soldi vengono restituiti a coloro che hanno sostenuto il progetto e l’ICO è considerato un insuccesso. Questi naturalmente possono poi riorganizzarsi, rafforzare il loro piano di progetto ed eseguire un altro ICO quando sono pronti a farlo.

  1. Regole e normative

A differenza di un IPO, vi è poca o nessuna regolamentazione governativa di un ICO. Questo ha portato a tutta una moltitudine di ICO che spuntano a volontà, che possono significare molte opportunità di investimento e sviluppo di blockchain rapidi in senso stretto, ma possono anche favorire un ambiente in cui operano persone senza scrupoli, hackers e scammers.

  1. Truffe

Può girare la testa se si guardano i numeri da capogiro della crescita di Bitcoin e Ethereum. Tutti vogliono investire presto nel ‘prossimo grande evento’. I truffatori possono prendere di mira tale ingenuità e avidità. Con pochissimi ostacoli da superare, è facile per qualcuno mettere insieme una manciata di pagine web visivamente impressionanti, riempirle con una prosa di marketing ambiziosa e poi prendere i tuoi soldi e scappare.

  1. Gioca sicuro

Esploreremo in seguito più in profondità il lato fraudolento delle ICO, per ora ci limitiamo ad evidenziare alcuni segnali d’allarme a cui fare attenzione quando si cerca un’ICO: un progetto valido è probabile che abbia una tabella di marcia dettagliata e realistica, trasparenza mediante frammenti di codice o versioni beta e, idealmente, un certo livello di supporto all’idea da parte della comunità indipendente. Se non dispongono di tutti questi elementi, fai attenzione.

Una breve storia degli ICO

Gli ICO sono ancora un concetto relativamente nuovo. Il primo ICO, per Mastercoin, è stato effettuato solo nel 2013. Però, pochi anni possono essere tanto tempo nel blockchain. Infatti, da allora abbiamo visto che il numero degli ICO cresce costantemente. Ci sono attualmente circa 20 ICO globalmente ogni mese, a volte significativamente di più, e sembrano destinati ad aumentare nel tempo.

I numeri da record si sono mossi in rapida successione da quando Mastercoin si è assicurato $5 milioni. Anche Lisk ha raccolto $5 milioni, Waves ha incassato $16 milioni, poi Brave ha generato $35 milioni in meno di 30 secondi. Bancor, come abbiamo detto in precedenza, si è procurato l’incredibile importo di $150 milioni. Si salta più in alto.

Ma è stato probabilmente l’ICO Ethereum nel 2014 quello che ha cambiato maggiormente il blockchain e il panorama ICO. Quel particolare ICO ha raccolto $18 milioni, molto al di sotto dei volumi di finanziamento che  vediamo ora, ma considerati una quantità enorme in quel momento. Ethereum ha scatenato la potenza dei contratti intelligenti. Questo ha aperto la porta per una nuova ondata di innovazione e, con questa, le campagne ICO. Potremmo dire che Ethereum è diventata una piattaforma distribuita per il crowdfunding e la raccolta di fondi.

I truffatori

I’ICO Ethereum e il successivo aumento stratosferico della domanda di Ether hanno visto quei primi acchiappa-token seduti su un enorme profitto potenziale. Durante l’ ICO, Ether era venduto per 0,0005 bitcoin. Tre anni sono passati velocemente e il suo prezzo è salito di un sbalorditivo 10.000%.

Il token Augur ha registrato un aumento di circa il 500% dopo l’ICO. Non proprio alla stessa stregua di Ethereum, ma comunque abbastanza impattante e tali storie di conferma hanno cominciato a dare credito all’idea che Ethereum non è stata una meteora, bensì che ci potrebbe essere una sequenza di storie di successo e ricchezze in attesa di coloro che se ne intendono. Se solo…

Sedotta da queste cifre, la maledizione della natura umana è quella di pensare ‘e se…?’ E così traders inesperti e novizi del cripto vorrebbero improvvisamente lanciare €1,000 nel prossimo ICO a caso, nella speranza di trasformarsi in un milionario, se non durante la notte, almeno entro un anno.

Con una tale domanda irrazionale e guidata dall’emozione, è sempre probabile che ci sia una serie di personaggi senza scrupoli pronti a trarne vantaggio. Nel territorio dell’ICO è stato relativamente facile per tali personaggi fare proprio questo. Semplicemente danno forma a un sito web patinato e lo caricano con superlativi per stupire e impressionare l’ignaro novizio. Prima che te ne accorga, potrebbero aver raccolto un insieme di investimenti di diverse centinaia di Bitcoin, chiuso il sito e potrebbero essere scomparsi.

Qui è dove qualsiasi confronto tra ICO e IPO può essere estremamente pericoloso. Gli IPO sono fortemente regolati dai governi. Una società che desidera tenere un IPO deve preparare una grande quantità di documenti e passare attraverso numerose fasi di presentazione e processi di controllo prima di poter rilasciare azioni su un mercato azionario. Il crowdfunding di criptovalute è totalmente nuovo e in gran parte non toccato dai governi.

Le cose stanno migliorando e le iniziative viabili che oggigiorno vogliono tenere un ICO tendono a lavorare molto per dimostrare le loro credenziali e potenzialità. Spesso depositano i contributi dei membri della comunità in conti vincolati. Per accedere a tali fondi, i proprietari hanno bisogno di varie chiavi private, e una delle chiavi può essere di proprietà di una terza parte indipendente di fiducia. Possono inoltre costituire un’entità giuridica per la società ed elaborare una serie dettagliata di termini e condizioni vincolanti per l’ICO.

Se hai intenzione di contribuire a un ICO, ti esortiamo ad essere estremamente cauto e svolgere una ricerca approfondita prima di impegnare dei fondi.

Strategie di investimento

Nella maggior parte dei casi, i cripto-token disponibili durante l’ICO vengono venduti ad un prezzo fisso, di solito in Bitcoin o in dollari statunitensi. Come ci si aspetterebbe, quel prezzo è probabilmente molto basso nel grande schema delle cose. Dopo tutto, il team dell’ICO ha ancora poco valore e fa affidamento sulla tua fiducia e la tua fede nelle loro capacità, oltre che sull’idea stessa del progetto, per generare i fondi necessari per continuare a operare. Se dovessero raccogliere i fondi e sviluppare la loro idea in un prodotto funzionante di valore reale, allora potresti vedere il prezzo dei tuoi token aumentare notevolmente. Ma non è una certezza.

CoinMarketCap elenca quasi 1.000 criptovalute. Le stime conservative potrebbero pertanto indicare in migliaia il numero totale di progetti cripto attualmente in esecuzione o immaginati. È logico pensare che non tutti questi progetti avranno come risultato un prodotto operativo completo o un concetto end-to-end in formato pieno e collaudato, per non parlare poi di grande successo. Così per ogni grande storia come Bitcoin o Ethereum, quanti progetti falliti ci saranno? 100? 1000? Semplicemente non lo sappiamo. Ma questo suggerisce la necessità di scegliere attentamente gli ICO, cercare una diversificazione ragionevole se sei interessato a investire in queste imprese in fasi estremamente iniziali e prepararti a vedere che la maggior parte delle iniziative non porteranno a nulla.

Con così tante incognite, riteniamo che sia probabile che molti traders cripto riescano a bilanciare l’appetito per gli ICO continuando a fare trading e investire nelle realtà cripto emergenti e più consolidate. Ci sono centinaia di progetti che sono ormai oltre la fase iniziale di raccolta fondi e, naturalmente, alcuni che sono sulla cuspide dell’interesse generale. Bitcoin, Ethereum e simili hanno visto una crescita esplosiva di valore e, mentre la volatilità si sta calmano in certa misura, potrebbero ancora essere potenziali opportunità di profitto, sia che si tratti di trading a breve termine o di investimenti a lungo termine.

Investi ora in Bitcoin

Le criptovalute possono avere ampie fluttuazioni di prezzo e pertanto non sono appropriate per tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da nessun quadro regolamentare della UE. Il tuo capitale è a rischio

Risorse

Se stai cercando di intraprendere i prossimi passi verso l’investimento ICO o accelerare la tua conoscenza degli sviluppi cripto e blockchain più in generale, ci sono una serie di risorse eccellenti che è possibile sfruttare.

Innanzitutto, c’è la nostra crypto community eToro. Abbiamo un buon numero di trader cripto molto esperti in tutta la nostra rete globale di 6 milioni, che divulgano i loro approfondimenti e opinioni appassionate online, giorno dopo giorno. Dai un’occhiata ai nostri feed Bitcoin e Ethereum alle pagine di mercato per iniziare.

Altrove, dovresti trovare eccellenti informazioni e dati di ricerca sui seguenti siti web:

Questo contenuto ha esclusivamente scopo informativo ed educativo e non dovrebbe essere considerato un consiglio di investimento.

Le criptovalute possono avere ampie fluttuazioni di prezzo e pertanto non sono appropriate per tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da nessun quadro regolamentare della UE. Il tuo capitale è a rischio

832 Visualizza