Microsoft spodesta Apple dal 1° posto come società quotata in borsa di maggior valore

Alla fine di novembre 2018, Microsoft ha detronizzato Apple ed è diventata la società quotata con il maggior valore del mondo. Il gigante della tecnologia aveva occupato il primo posto l’ultima volta più di 15 anni fa. Venerdì 30 novembre la borsa ha visto la capitalizzazione di mercato di Microsoft superare $851 miliardi (£668 miliardi): $4 miliardi (£3,1 miliardi) in più rispetto a Apple.


Avvertenza: Questo non è un consiglio d’investimento. Il tuo capitale è a rischio.

Microsoft è in lotta con Apple e Amazon per il titolo di società quotata di maggior valore al mondo. Bill Gates ha fondato Microsoft nel 1975 e la società è andata rafforzandosi sempre più durante i suoi 40 anni di storia. Dato il trionfo duraturo di Microsoft, sconfiggerà i suoi due maggiori rivali?

Apple ha fatto storia in agosto, diventando la prima società quotata in borsa in America a raggiungere $1.000 miliardi di capitalizzazione di mercato. Amazon ha raggiunto lo stesso traguardo circa un mese dopo. A fine novembre, Microsoft ha fatto un passo avanti rispetto ai suoi rivali e attualmente sta dimostrando un’incredibile capacità di resistenza. In effetti, l’ultima volta che Microsoft è stata la società quotata di maggior valore è stato nel 2002.


Avvertenza: Questo non è un consiglio d’investimento. Il tuo capitale è a rischio.

Bisogna ammettere che questo recente cambio di ruoli deriva dal crollo di Apple, piuttosto che da un significativo salto di valore da parte di Microsoft. Il primo ha perso quasi un quarto di trilioni di dollari di valore, mentre gli analisti si chiedevano se le vendite di iPhone avessero raggiunto il loro apice.

I risultati finanziari per il quarto trimestre fiscale 2018 di Microsoft (MSFT su eToro) mostrano un aumento dei ricavi del 17%, a $30,1 miliardi, e un aumento del 35% dell’utile operativo, a $10,4 miliardi.

Va notato che Microsoft, ormai alla sua quinta decade, ha un rischio geopolitico minimo se comparato ad altri giganti tecnologici. Apple, ad esempio, è esposta a turbolente dispute commerciali e ha incontrato avversità per la mancata condivisione dei dati. La strategia di Microsoft ha ripagato i suoi investitori.

La diversificazione di Microsoft è una delle ragioni principali del suo continuo successo o, più specificamente, della sua capacità di resistenza. Microsoft mantiene un flusso di entrate diversificato dagli hardware (Surface, Xbox), software (Windows, Office) e servizi cloud (Azure).

Nel contempo, Amazon fa affidamento sulle vendite dei prodotti, Apple è essenzialmente una società hardware, e i proprietari di Google Alphabet, insieme a Facebook, dipendono fortemente dalle vendite pubblicitarie.

Inoltre, Microsoft ha realizzato delle trasformazioni con il trascorrere del tempo. Negli ultimi anni, il gigante tecnologico ha aperto la strada a nuove tecnologie come il cloud computing e la ricerca e sviluppo (R & S) nell’intelligenza artificiale (AI).

La crescita di Microsoft inizialmente è stata lenta, ma costante. L’interesse di Gates per la programmazione al computer era già evidente in giovane età, e perseguì la sua passione durante i suoi anni in Harvard. Nel 1975, insieme all’amico d’infanzia Paul Allen, creò una versione di BASIC, il linguaggio di programmazione per il primo microcomputer, il MITS Altair 8800.

La coppia si avvicinò al MITS con la sua innovazione e l’organizzazione accettò di distribuire il programma come Altair BASIC. Gates e Allen fondarono ufficialmente Microsoft nel 1975. Bill Gates, che non tornò mai a Harvard per completare i suoi studi, fu nominato Amministratore delegato. L’anno seguente Microsoft ottenne l’indipendenza dal MITS.

Tuttavia, non è stato fino all’inizio degli anni ’80, quando Microsoft ha lanciato il sistema operativo MS-DOS, che la società è decollata. Il lancio di MS-DOS ha confermato la startup come pioniera del settore. Il design di MS-DOS ha permesso la sua integrazione in hardware diversi, riducendo così le spese per i potenziali clienti.

Microsoft ha ampliato la sua base di utenti dopo aver negoziato delle collaborazioni con giganti tecnologici come IBM e Intel, che a loro volta hanno convinto i primi utilizzatori del suo potenziale. Nel 1981, Microsoft ha subito la sua prima ristrutturazione, con la reintegrazione dell’organizzazione nello Stato di Washington e la nomina Bill Gates come presidente della società e presidente del consiglio di amministrazione.

La prima versione del suo sistema operativo Windows è stata rilasciata a fine 1985. Dieci anni dopo, il nuovo Windows 95 è diventato estremamente popolare. La società ha quindi rilasciato Windows XP nel 2001, Windows Vista nel 2007, Windows 7 nel 2009 e Windows 8 due anni più tardi.

La società ha iniziato a diversificarsi intorno all’anno 2000, entrando nel mercato delle console di gioco, che allora era dominato da Sony e Nintendo. La Xbox, lanciata nel 2001, ha disarticolato il settore e ha portato all’espansione di Microsoft in altre aree.

In una tipica dimostrazione di sicurezza, Microsoft non ha avuto paura di affrontare Apple e l’iPhone e ha introdotto Windows Phone nel 2011. Ha acquisito Nokia due anni dopo.

Da quando Gates ha fatto un passo indietro (anche se non del tutto) dalla guida di Microsoft nel 2008, l’organizzazione ha continuato a inseguire nuove fonti di entrate.

Satya Nadella, che è stato nominato CEO nel 2014, ha il merito di stare al passo con il cambiamento. Un anno dopo essere stato nominato, Nadella aveva espresso la sua insoddisfazione per la missione di Microsoft, definita da Bill Gates, quella di mettere “un computer su ogni scrivania e in ogni casa”.

“Quando mi sono unito alla società nel 1992, eravamo soliti parlare della nostra missione come quella di mettere un PC in ogni casa e, alla fine del decennio, lo avevamo fatto, almeno nel mondo sviluppato”, ha detto Nadella in un’intervista del 2015.

L’attuale CEO è riuscito a riguadagnare una motivazione per far avanzare Microsoft e costringerlo a innovare. L’attenzione della società si è spostata dai PC e dai software Windows al cloud computing, come le proposte Azure e Office 365, e un abile programma di acquisizione ha visto Microsoft acquistare la piattaforma di social media di business LinkedIn per un totale di $26,2 miliardi nel 2016.

Oggi, secondo il sito web ufficiale della società, “Microsoft rende possibile la trasformazione digitale per l’era di un intelligent cloud e un intelligent edge. La sua missione è dare il potere a ogni persona e ogni organizzazione sul pianeta di ottenere migliori risultati”.

A dicembre 2018, Microsoft ha 134.944 dipendenti in tutto il mondo, con quasi la metà (44,7 %) che si occupano di ingegneria, il 18% dedicato ad attività commerciali in tutto il mondo, il 16,5% nel Global Sales Marketing & Operations e il 9,5% che lavorano in LinkedIn.

Microsoft ha consolidato una formula vincente ed entra con coraggio nei nuovi mercati tecnologici. Data la sua eccezionale esperienza in termini di innovazione e diversificazione, Microsoft potrebbe rimanere in cima alla lista, o nelle vicinanze, delle società di maggior valore quotate in borsa, anche tra cinquant’anni. Non c’è da stupirsi se continua ad attrarre i nostri investitori.

 

Cronologia di Microsoft

 

1975

Viene fondata la società Microsoft

 

1981

IBM introduce il suo personal computer con il sistema operativo a 16 bit di Microsof, MS-DOS 1.0

 

1986

L’azione Microsoft viene quotata in borsa

 

1990

Microsoft lancia Windows 3.0

 

1995

Microsoft lancia Windows 95

 

2001

Microsoft lancia Windows XP

Microsoft lancia Xbox

 

2003

Microsoft lancia Microsoft Office System

 

2005

Microsoft lancia Xbox 360

 

2008

Transizione di Bill Gates dal suo ruolo quotidiano a Microsoft per dedicare più tempo al suo lavoro alla Bill & Melinda Gates Foundation

 

2009

Microsoft lancia il decision engine Bing

 

2012

Microsoft lancia Windows 8 e Microsoft Surface

Microsoft presenta Windows Phone

 

2013

Microsoft lancia Outlook.com

Microsoft presenta Xbox One

Microsoft annuncia la sua acquisizione dei dispositivi e servizi di Nokia, con le licenze dei brevetti e servizi di mappatura di Nokia

 

2014

Satya Nadella viene nominato Chief Executive Officer

Microsoft lancia Office per iPad

Microsoft completa la sua acquisizione dell’attività Dispositivi e Servizi di Nokia

Minecraft si unisce a Microsoft

 

2016

Microsoft annuncia la creazione di un nuovo Gruppo AI e Ricerca

I ricercatori Microsoft raggiungono la parità umana nel riconoscimento del linguaggio vocale

Microsoft completa la sua acquisizione di LinkedIn

 

2017

Microsoft, Facebook e Telxius completano “Marea”, il cavo sottomarino a più alta capacità che attraversa l’Oceano Atlantico

Microsoft lancia Xbox One

 

2018

Microsoft annuncia un accordo per l’acquisizione di Github

Surface Go diventa disponibile

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia investimenti in azioni e cripto-asset, sia il trading di asset CFD.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 65% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere il tuo denaro.

Questo contenuto è inteso esclusivamente per scopo informativo ed educativo e non dovrebbe essere considerato un consiglio di investimento. Le prestazioni passate non sono indicative dei risultati futuri.

31 Visualizza