CommoditiesArgentoSILVER

SILVER

Argento

24.94 0.22 (0.89%)
Prezzi di eToro, in USD Mercato aperto
Investi
S
24.94
B
24.99

Panoramica

Prev. Chiudi24.72
Variazione Giornaliera24.13 - 24.96
Variazione 52 Sett.11.59 - 29.83
Rendimento a 1 anno38.25%
1 giorno 1 settimana 1 mese 3 mesi 6 mesi 1 anno 3 anni Max
Created with Highcharts 4.2.7 /Highstock 4.2.705/08/202016/10/202029/12/202020.0022.0024.0026.0028.0030.00
Orari dei grafici in UTC

Profilo

Investire in Argento: fattori da considerare

L'argento non è solo una delle materie prime più ampiamente negoziate al mondo, ma è anche uno dei metalli più antichi utilizzati per il commercio. Secondo solo all'oro per volume di trading nella categoria dei metalli preziosi, l'argento ha un'ampia gamma di usi per numerose industrie. Secoli di relazione reciproca con il mercato valutario hanno creato una codipendenza tra i due, ciò significa che le variazioni nel mercato valutario possono avere un impatto sull'argento e viceversa.

Chi dovrebbe includere l'Argento nel proprio portafoglio?

  1. Trader in materie prime: dato che è il secondo metallo prezioso più negoziato al mondo, i trader e gli investitori che si focalizzano sul mercato delle materie prime spesso acquistano l'argento come parte di un portafoglio ben bilanciato basato sulle materie prime.

  2. Trader in valute: spesso esiste una relazione inversa tra il mercato valutario e il mercato dei metalli preziosi, motivo per cui molti trader usano oro e argento come beni rifugio per quando il mercato valutario diventa eccessivamente volatile.

  3. Day trader: come altre materie prime, l'argento spesso mostra oscillazioni di prezzo che potrebbero essere utilizzate con leva in transazioni di un solo giorno.

  4. Investitori a lungo termine: con la crescente popolarità delle criptovalute e il fatto che il 95% del mercato valutario è digitale, questi asset sono molto più esposti alla speculazione e all'inflazione, a differenza dei metalli preziosi, il cui valore è derivato dalla loro disponibilità nel mondo reale. Pertanto, l'argento potrebbe continuare in futuro la tendenza generale al rialzo che ha mostrato nei decenni passati.

Cosa determina il prezzo dell’Argento?

Esistono vari fattori che influenzano i prezzi dell'argento e contribuiscono alla volatilità a lungo e breve termine. Dal momento che l'argento è un bene fisico (a differenza delle azioni, ad esempio), potrebbe subire un forte impatto da alcuni eventi del mondo reale. Inoltre, dato che fa parte della categoria dei metalli preziosi, i prezzi dell'argento possono spesso essere influenzati da altri asset di questa categoria.

  1. Il mercato valutario: il prezzo dell'argento era usato come parametro per misurare molte valute, poiché i loro prezzi erano basati sul suo valore. Inoltre, l'argento è ancora in circolazione sotto forma di monete in vari paesi del mondo. Tuttavia, a differenza delle valute dei giorni nostri, l'esistenza dell'argento è tangibile al 100%, motivo per cui è usato come bene rifugio (insieme ad altri metalli preziosi, come l'oro). Pertanto, quando si registra un'estrema volatilità nel mercato valutario, o se una o più valute principali crollano, la domanda di argento aumenta di conseguenza e il suo prezzo fa altrettanto.

  2. Domanda e offerta: a differenza di gran parte degli strumenti finanziari negoziati, l'offerta e la domanda hanno un impatto importante quando si tratta di beni fisici. La maggior parte del nuovo argento introdotto sul mercato viene estratto e, pertanto, la sua fornitura dipende da molti fattori e da una serie di condizioni logistiche. Ad esempio, un picco improvviso nella domanda di argento in una parte del mondo che non ha forniture in loco o nelle vicinanze, potrebbe far aumentare i prezzi, dal momento che i costi di trasporto sono più alti.

  3. Tecnologia: l'argento è un componente chiave di numerosi prodotti elettrici ed elettronici. Con l'avanzare della tecnologia e il crescente numero di persone in tutto il mondo che utilizzano elettrodomestici moderni e dispositivi elettronici individuali, la domanda di argento è costante, e continua a essere trainata dai produttori di merci dipendenti dall'elettricità.

Argento: passato, presente e futuro

Dal punto di vista del trading, i trader in argento possono essere suddivisi in due categorie: trader del mercato reale e trader di derivati. I trader del mercato reale sono quelli che comprano, detengono e vendono il metallo reale e sono interessati attivamente al settore dell'argento. Tuttavia, come altre materie prime, gran parte del trading in argento viene effettuato usando derivati, come i contratti future e gli ETF.

Sebbene l'argento sia un bene tangibile, gran parte della sua presenza nel mercato ha a che fare con la speculazione e i pareri riguardo il suo prezzo futuro, piuttosto che sul suo valore attuale nel mondo reale. Pertanto, il suo prezzo potrebbe essere influenzato da comportamenti speculativi, come ad esempio dai trader che ritengono che il suo prezzo aumenterà e di conseguenza acquistano contratti future. Inoltre, anche i prodotti di investimento come gli ETF che contengono future in argento contribuiscono al flusso di fondi in entrata e in uscita dal mercato dell'argento. Pertanto, sia la domanda del mondo reale che la domanda di derivati possono influire sui prezzi dell'argento.

Storia del trading in Argento

La storia delle transazioni dell'argento risale all'impero romano, più di 2.200 anni fa. Nei secoli successivi, l'argento è stato usato come forma di pagamento e come materia prima in molte civiltà di tutto il mondo. Infatti, a tutt’oggi, possedere argento è considerato uno status symbol in tutto il mondo. L’inizio del commercio di grandi quantità di argento nel 16° secolo è considerato da molti storici dell'economia come la nascita dell'economia globale, quando centinaia di tonnellate del metallo prezioso veniva esportato dal Sud America in Europa e in Asia.

Quando fu introdotta, la carta moneta serviva come certificato per dimostrare la proprietà di un metallo prezioso. Negli Stati Uniti, ad esempio, il "Dollaro d'Argento" era coniato per rappresentare l'effettivo valore in dollari di una moneta in argento, e la banconota poteva essere cambiata con argento. Il Messico, che è il maggiore esportatore d'argento del mondo, è l'unico paese che usa ancora l'argento per coniare la sua moneta.

Mentre la rivoluzione industriale progrediva e l'elettricità diventava una parte cruciale della società moderna, l'argento cominciò ad essere usato come materia prima per la produzione di vari apparecchi elettrici, grazie alla sua alta conduttività e al suo prezzo relativamente basso. A tutt’oggi, l'argento è utilizzato in apparecchiature ed elettrodomestici che vanno dalle lavatrici agli smartphone.

Conclusione: l'argento è più che denaro

Dinamici e veloci come lo è il trading contemporaneo, alcuni beni hanno resistito alla prova del tempo e hanno mantenuto la loro rilevanza per millenni. L'argento ne è un buon esempio, dato che il suo uso, sia come moneta che come materia prima, viene registrato lungo tutta la storia e risale alle prime civiltà. Pertanto, anche se l'intero mercato valutario diventasse digitale, e le monete fisiche fossero una cosa del passato, l'argento sarebbe ancora molto richiesto, date le sue qualità come materia prima.

*Il tuo capitale è a rischio.

*Questo contenuto ha esclusivamente scopo informativo ed educativo e non dovrebbe essere considerato un consiglio di investimento.

*Le prestazioni passate non sono indicative dei risultati futuri.