Quando ci si approccia all’attività di trading, tra gli strumenti più interessanti a disposizione del trader troviamo il trading con leva finanziaria che, grazie al suo meccanismo di funzionamento, è in grado di moltiplicare i guadagni sull’investimento iniziale.

Nell’ambito del trading, il concetto di leva finanziaria viaggia di pari passo con quello di margine; questa guida esplora il significato di entrambi i concetti, analizzando quali asset permettono la leva e come si pratica concretamente il trading con la leva finanziaria nei mercati.

Tabella dei contenuti

Cos’è la leva?

Cos’è il margine?

Come funziona la leva finanziaria?

A quali strumenti posso applicare la leva?

Esempi di leva finanziaria

Cosa posso fare per ridurre al minimo il rischio quando si fa trading con la leva?

Quali sono le commissioni per il trading con leva?

Conclusione

Cos’è la leva?

Grazie alla leva finanziaria, o leverage, l’investitore ha la possibilità di impegnarsi in una attività di acquisto o di vendita di una classe di attivo per un ammontare superiore rispetto alle sue capacità finanziarie.

L’obiettivo primario del trading con leva finanziaria è consentire al trader di beneficiare di un rendimento potenzialmente superiore rispetto al rendimento che otterrebbe dall’investimento diretto nell’attività sottostante, come azioni, obbligazioni o valute fiat.

Volendo dare una definizione di leva finanziaria sotto il profilo tecnico, questa rappresenta un rapporto di indebitamento tra i debiti e i mezzi propri (il capitale reale investito e le riserve patrimoniali) di un investitore o di una impresa.

Tuttavia, non è possibile comprendere appieno cosa significa leva nel trading senza introdurre il concetto di margine.

Cos’è il margine?

What is Margin?

Quando si opera con la leva finanziaria serve un margine operativo, in termini di fondi, per garantire al mercato che si hanno le riserve necessarie a coprire eventuali perdite. Tali riserve sono fornite da una parte terza, solitamente il broker, che consente di accedere a un capitale maggiore rispetto a quello realmente posseduto.

Il margine è quindi quella parte dei fondi necessaria al trader per aprire una posizione con leva finanziaria, ma è bene considerare altri aspetti fondamentali di una posizione con la leva.

Quando apriamo una posizione con la leva finanziaria è richiesto un margine iniziale, conosciuto anche come margine di deposito. Tuttavia, se la posizione va in perdita il broker fa scattare un margin call, cioè un richiamo di margine. Questo richiamo indica al trader che deve aggiungere maggiori fondi per garantire la sua posizione o questa verrà liquidata automaticamente. Gli ulteriori fondi aggiunti dall’investitore si definiscono margine di mantenimento.

Nello scenario avverso in cui il trader non aggiunge fondi a garanzia della posizione si verifica invece la condizione di stop out level. In questo caso, il livello di allerta è stato superato e il broker è costretto a forzare l’uscita dalla posizione.

Come funziona la leva finanziaria?

Vediamo nello specifico come funziona la leva finanziaria attraverso un esempio di apertura di una posizione a leva sulla piattaforma di trading di eToro.

  1. Per prima cosa è necessario scegliere la classe di attivo su cui investire, come per esempio la coppia di valute EUR/USD, selezionando poi su “Investi”. Appare quindi una finestra pop-up nella quale impostare le caratteristiche della posizione di trading da aprire.
  2. Selezionare “Vendi” (posizione corta) o “Acquista” (posizione lunga) nella parte alta della finestra.
  3. Impostare la quantità di capitale da investire utilizzando i simboli “meno” e “più” e scegliere il moltiplicatore di leva adatto alla situazione: sono disponibili i valori da x1 a x30.
  4. Prima di aprire la posizione è importante impostare uno stop loss che impedisca alla posizione di perdere più di quanto si desidera. In questa fase è possibile anche impostare il take profit per uscire dalla posizione quando si è raggiunto il livello di profitto sperato.
  5. Fornite tutte le impostazioni necessarie, bisogna attivare la posizione selezionando “Apri posizione”. Se i mercati sono aperti, la posizione si attiva immediatamente.

A quali strumenti posso applicare la leva?

Which Instruments Can I Apply Leverage To?

La leva finanziaria è potenzialmente applicabile a qualsiasi classe di attivo disponibile nei mercati finanziari. Questo significa che il trader può aprire una posizione con leva su:

  • azioni;
  • obbligazioni;
  • materie prime;
  • Exchange Traded Fund (ETF);
  • valute fiat.

Quando si opera con la leva finanziaria è utile sapere che esistono differenze in base ai diversi asset elencati. Le normative internazionali stabiliscono infatti un coefficiente minimo e massimo di leva finanziaria allo scopo di proteggere gli investitori da rischi del capitale investito eccessivi.

Su eToro, inoltre, il coefficiente di leva finanziaria si differenzia anche tra cliente retail e cliente professionale. Un cliente professionale di eToro che soddisfa i requisiti di accesso ottiene una leva finanziaria maggiore oltre a vantaggi come tassi correnti di margine ridotti. Per maggiori informazioni è disponibile una guida dedicata a come si diventa clienti professionali.

Esempi di leva finanziaria

Per meglio comprendere come si opera con la leva, analizziamo un paio di esempi con cui vengono simulate operazioni di mercato con e senza leva finanziaria.

Acquisto senza leva di titolo azionario: ipotizziamo di avere 200 € da investire sulle azioni Eni. Secondo la nostra analisi, è possibile guadagnare o perdere il 30%. Nel primo caso l’incasso sarebbe pari a 260 €, nel secondo dovremo ritirarci dal mercato con 140 €.

Acquisto con leva di ETF: ipotizziamo invece di avere 1000 €, ma di volerne investire il doppio su uno dei tanti ETF disponibili nei mercati. Prendiamo in prestito dal broker 1000 € per ottenere un effetto leva di 2 a 1. Il guadagno e la perdita stimati rimangono del 30% come nell’esempio precedente, quindi, in caso di successo otterremmo 2.600 € con un guadagno di 600 € dopo avere restituito i 1.000 € del prestito. Il profitto risultante è del 60% su un titolo che offriva un rendimento del 30%. Questo è l’effetto della leva.

Cosa posso fare per ridurre al minimo il rischio quando si fa trading con la leva?

What Can I Do To Minimise Risk When Trading With Leverage?

Gli esempi sopra riportati fanno comprendere come la leva finanziaria sia uno straordinario mezzo con cui massimizzare i guadagni, ma può condurre anche a perdite di capitale più ampie.

Per ridurre tali rischi, il borker eToro ha introdotto un processo di gestione del rischio attraverso tre strumenti specifici riassunti di seguito.

  • Take profit: indica al broker di chiudere la posizione al raggiungimento di un certo prezzo che il trader ritiene essere un guadagno adeguato alle sue aspettative di trading. Si tratta di un’utile funzione per non perdersi i rialzi sostenuti del mercato quando si è impegnati in altre attività.
  • Stop loss: grazie alla funzione di “interruzione delle perdite”, il trader limita le perdite sul capitale investito. Il meccanismo è un automatismo che interviene se impostato in fase di apertura della posizione di trading.
  • Protezione del saldo negativo: raramente può accadere che le condizioni di mercato causino un saldo negativo sul patrimonio dell’investitore. In queste rare occasioni eToro assorbe la perdita reimpostando il conto a zero, non addebitando null’altro al cliente.

Quali sono le commissioni per il trading con leva?

facendo trading con leva su eToro, gli utenti aprono un conto gratuito senza maggiorazioni o imposte di bollo da pagare. Non sono previste commissioni sulle azioni e nessuna commissione di gestione è dovuta, anche quando si copiano altri trader o si investe attraverso lo stumento Portfolios.

  • Azioni & ETF: nessuna commissione e nessun limite ai volumi è previsto per azioni ed ETF per gli investimenti superiori ai 50 €. Non sono previste commissioni di rollover, ticket o brokeraggio.
  • Criptovalute: acquistando criptovaluta, il trader ottiene la proprietà del crypto asset sottostante. In questo caso eToro applica uno spread sulla singola operazione che varia in base alla criptovaluta acquistata. Per ulteriori informazioni è possibile consultare la tabella degli spread.
  • CopyTrader e CopyPortfolios: utilizzando lo strumento CopyTrader non sono previste commissioni aggiuntive, tuttavia si possono applicare commissioni overnight in base al tipo di posizione copiata. Anche il CopyPortfolios non prevede commissioni se non quelle eventualmente previste dagli asset che compongono il portafoglio, con l’eccezione di quelli azionari che sono privi di commissioni.

Conclusione

Chiudendo questo rapido approfondimento dedicato alla leva finanziaria e al margin trading, riassumiamo per punti alcuni concetti chiave.

  • Cos’è la leva nel trading: la possibilità di acquistare o vendere un asset finanziario per una somma superiore al capitale posseduto, al fine di conseguire un rendimento potenziale superiore.
  • Cos’è il margine nel trading: questo metodo di trading usa i fondi forniti da una parte terza per accedere a maggiori risorse di capitale, allo scopo di aumentare il valore delle posizioni di trading con leva.
  • Come calcolare il margine richiesto per il trading: la formula è la seguente: dimensione del trading / leva * tasso di cambio.
  • Come fare trading con la leva: apri un conto su eToro per scoprire tutti gli strumenti finanziari disponibili per fare trading con leva finanziaria a zero commissioni.
  • A quali strumenti si può applicare la leva: azioni, ETF, materie prime e valute straniere sono tra le classi di attivo a cui si applica la leva finanziaria.
  • Quali sono i pro e i contro del trading con leva: un vantaggio è la possibilità di moltiplicare i guadagni rispetto a un investimento in materie prime classico; per quanto riguarda gli svantaggi, lo strumento di trading è più rischioso ma con uno stop loss si possono limitare le eventuali perdite.

Apri un conto e prova il trading con leva su eToro.


Le presenti informazioni vengono fornite al solo scopo educativo e non rappresentano consigli d’investimento o suggerimenti personali. Tali informazioni non devono quindi essere interpretate come offerte o solleciti di compravendita di strumenti finanziari.

Il materiale è stato preparato senza tener conto di precisi obiettivi d’investimento o specifiche situazioni finanziarie e non soddisfa pertanto i criteri legali e legislativi previsti per la promozione di ricerche indipendenti. Tutti i riferimenti alle prestazioni passate di uno specifico strumento, indice o prodotto d’investimento preassemblato non rappresentano né devono essere interpretati come un indicatore affidabile di possibili prestazioni future.

eToro non offre alcuna garanzia né si assume la responsabilità in merito all’accuratezza o alla completezza del contenuto esposto nella presente guida. Il lettore deve garantire di aver compreso appieno i rischi comportati dal trading prima di impegnare capitale. Si sconsiglia di mettere a rischio più denaro di quanto non se ne possa perdere.