Avner Meyrav
Da Avner Meyrav
26 Visualizza

Auto a guida autonoma: il più grande sviluppo nel settore dei trasporti dall’invenzione dell’automobile

Entreremo ben presto in una realtà in cui potrai salire nella tua auto e invece di combattere il traffico e affrontare l’irritazione dei tuoi spostamenti quotidiani, potrai rilassarti e lasciare che la tua automobile guidi al posto tuo. Fino a pochi anni fa, questo scenario era riservato ai film di fantascienza. Tuttavia, negli ultimi anni, il concetto di un veicolo a guida autonoma è diventato una realtà, con alcune delle aziende automobilistiche e tecnologiche più famose al mondo che fanno grandi passi avanti nel settore e suscitano entusiasmo tra la comunità degli investitori.

Dai principali produttori di automobili fino al mondo alle aziende tecnologiche che stanno dando forma alla nostra vita quotidiana, molte entità contribuiscono a questo settore e rendono l’industria dei veicoli autonomi una categoria a parte. Come per tutti i comparti industriali, il mercato dell’auto a guida autonoma viene analizzato anche da un punto di vista finanziario e il potenziale è enorme: secondo uno studio pubblicato da Intel (1), il mercato potrebbe raggiungere $7.000 miliardi nei prossimi 30 anni.

Le case automobilistiche stanno accelerando

Naturalmente, i primi protagonisti principali da menzionare nello spazio dell’auto autonoma sono i produttori stessi di automobili. Praticamente tutte le principali case automobilistiche stanno sviluppando qualche tipo di tecnologia di guida autonoma. Negli Stati Uniti, General Motors, Tesla e Ford stanno lavorando su autovetture e camion, in Europa, marchi familiari come Fiat-Chrysler, BMW, Renault e Volkswagen stanno esplorando la tecnologia e, in Asia, i giganti giapponesi Toyota e Honda, le potenze tecnologiche cinesi Alibaba e Baidu e la società indiana Tata sono solo alcune delle aziende che intendono costruire veicoli autonomi.

L’auto a guida autonoma sarà molto diversa dalle automobili attualmente in circolazione, anche se simile esternamente. La quantità di sensori, la potenza di calcolo, gli apparati di comunicazione auto-auto e altri componenti necessari renderanno questa creazione estremamente tecnologica, costruita sulle basi poste sia dalle industrie automobilistiche che da quelle tecnologiche.

AI prende il volante

Un componente importante nella tecnologia automobilistica senza conducente è l’intelligenza artificiale, che consente la guida. I recenti sviluppi nell’apprendimento automatico, Internet of Things (IoT) e la visione artificiale stanno facendo diventare realtà il sogno di un’automobile che viaggia da sola da A a B.

Tra le società che sviluppano tale tecnologia c’è Waymo (una filiale della società madre di Google, Alphabet), che non ha mantenuto il riserbo riguardo al suo progetto, con le sue auto di prova che vagano autonomamente per le strade della Silicon Valley. Altre società si concentrano sull’aspetto hardware, compreso il gigante di produzione di chip Intel, che sostiene di avere la sua tecnologia in quasi tutti i veicoli di prova a guida autonoma e che ha acquisito Mobileye, un’azienda di tecnologia per l’assistenza alla guida computerizzata, per $15 miliardi.

Naturalmente, ci sono numerose altre forme di tecnologia che vengono richieste per i veicoli a guida autonoma, tra cui la visione artificiale, il software GPS e altro ancora, che sono tutti testati e sviluppati in varie aziende tecnologiche di tutto il mondo.

Come investire in questo settore

È incredibile pensare a quanto siamo vicini a vedere le auto a guida autonoma sulle strade. Secondo il CEO di Intel, Jen-Hsun Huang, le prime auto completamente autonome, sicure e approvate dal governo, entreranno in produzione entro la fine del 2020 (1). Ci si aspetta che il settore maturi e si affermi come un comparto da $800 miliardi entro 15 anni da quel momento, e si arrampichi in un territorio di capitalizzazione di mercato di vari mille miliardi entro il 2050 (2). L’auto a guida autonoma potrebbe rivelarsi il più grande sviluppo nel settore dei trasporti dall’invenzione del motore a combustione interna e offrire un’opportunità d’investimento a lungo termine potenzialmente entusiasmante.

Per consentire ai nostri investitori eToro l’esposizione al settore della guida autonoma, lanceremo presto la strategia d’investimento Driverless CopyFund. Mediante questo CopyFund, gli investitori di eToro possono investire in un portafoglio tematico che comprende società globali leader nella produzione di automobili, hardware e software, che consentiranno loro di guidare se stessi e il mondo nel futuro.

 

  1. CES 2017: Nvidia e Audi affermano che metteranno in campo un’automobile autonoma di livello 4 entro tre anni
  2. Accelerare il futuro: l’impatto economico della nuova economia dei passeggeri

Il tuo capitale è a rischio. Questo non è un consiglio di investimento. Le prestazioni precedenti non offrono garanzie per risultati futuri.

26 Visualizza