I gettoni della DeFi crescono, Bitcoin si stabilizza sui 47.000$ – Rassegna sulle criptovalute, 3 gennaio 2022

YFI e ATOM inaugurano l’anno nuovo con guadagni a doppia cifra

Dopo il rally natalizio, Bitcoin ha ritracciato nella pausa tra Natale e Capodanno chiudendo la settimana con una perdita del 7%.

La regina delle criptovalute ha lasciato sul terreno il 19% nel mese di dicembre, chiudendo in sordina un anno complessivamente proficuo e conferendo un’atmosfera sommessa ai festeggiamenti per il compleanno della rete: il 3 gennaio segna infatti 13 anni dall’estrazione del primo blocco di Bitcoin. Altri criptoasset hanno accolto il nuovo anno con più esuberanza: yearn.finance è balzato del 28%, mentre ATOM è cresciuto del 17% sull’onda dell’entusiasmo per l’interoperabilità tra chain diverse.

Tuttavia, la maggior parte delle altcoin ha seguito la direzione di Bitcoin. MANA ha subito cali a due cifre malgrado i festeggiamenti di Capodanno a Decentraland, e lo stesso destino è toccato a Polygon (MATIC) quando gli sviluppatori hanno corretto un bug che stava mettendo a rischio MATIC per un valore di 24 miliardi di dollari.

Gli eventi della settimana

  • La DeFi offre riparo dal ribasso del mercato
  • I gettoni del metaverso ristagnano, Shanghai fa grandi progetti
  • eToro quota SAND

La DeFi offre riparo dal ribasso del mercato

Mentre nell’ultima settimana Bitcoin, Ethereum e altri grandi asset digitali sprofondavano, alcuni token della DeFi hanno mostrato notevole vitalità.

Yearn.finance ha superato quota 40.000$, spinto dall’entusiasmo per una proposta di potenziamento della criptonomia del progetto e per una nuova integrazione con la dashboard di finanza decentralizzata DeFi Saver.

Nel frattempo, ATOM ha raggiunto i 36$ sull’onda del crescente entusiasmo per l’interoperabilità fornita dal nuovo lancio di Gravity Bridge, che permette di trasferire gettoni ERC-20 tra Ethereum e Cosmos.

I gettoni del metaverso ristagnano, Shanghai fa grandi progetti

La città più grande della Cina, Shanghai, è pronta a entrare in uno dei settori più in voga del mercato delle criptovalute.

Le autorità cittadine hanno menzionato il metaverso nel loro ultimo piano quinquennale di sviluppo, che incoraggia l’applicazione di questa tecnologia “in settori quali i servizi pubblici, gli uffici commerciali, l’intrattenimento social, la produzione industriale, la sicurezza della produzione e i giochi elettronici”.

I token del metaverso MANA, Enjin Coin e SAND stanno tuttavia lateralizzando senza riuscire a ricavare slancio dalla notizia.

eToro quota SAND

L’ampliamento delle criptovalute supportate da eToro prosegue con la quotazione di SAND.

SAND è il gettone nativo di The Sandbox, un metaverso virtuale che combina la tecnologia blockchain con i videogiochi. I giocatori possono guadagnare SAND partecipando a giochi e concorsi a premi e utilizzare i token per la compravendita di prodotti virtuali sul Marketplace di Sandbox.

Il lancio porta a 42 il numero totale di criptovalute disponibili su eToro.

La settimana che ci attende

Dopo un 2021 stellare, molti dei temi che hanno monopolizzato l’attenzione (tra cui l’aumento dell’inflazione, la finanza decentralizzata e il metaverso) sembrano destinati a trainare il criptomercato anche nel 2022.

Eppure, come sottolinea l’analista Bobby Lee, un elemento di cambiamento potrebbe essere portato la prossima settimana dall’esaurimento delle vendite dei cinesi, che hanno avuto tempo fino alla fine dell’anno per lasciare le grandi borse.

Lee ha twittato in dicembre di stare “aspettando che si chiudano le operazioni in Cina!” prima che subentri una “ripresa di alleggerimento” che potrebbe “reinstaurare” un mercato rialzista.

4437 Visualizza