Polygon sale del 15%, Bitcoin lateralizza – Roundup settimanale sulle criptovalute

Solana mette a segno guadagni a doppia cifra mentre Doge balza momentaneamente in avanti

Dopo una settimana di prezzi altalenanti dovuti alle preoccupazioni macroeconomiche, Bitcoin ha chiuso invariato mentre alcune altcoin hanno sovraperformato il mercato.

Mercoledì il governatore della Federal Reserve Jerome Powell ha annunciato l’intenzione di combattere l’inflazione, spingendo momentaneamente Bitcoin a 49.000$ nell’euforia generale dei mercati. Tuttavia, lo slancio rialzista non è durato e i prezzi sono tornati ad abbassarsi nel momento in cui gli investitori hanno ponderato ulteriormente il piano della Federal Reserve e le analoghe misure anti-inflazionistiche annunciate dalla Banca Centrale Europea. Ad aggravare l’incertezza sono emerse notizie secondo cui la Banca centrale russa avrebbe in programma di vietare le criptovalute.

Nel frattempo Ethereum ha battuto Bitcoin salendo del 3%, Solana e Polygon hanno festeggiato guadagni a doppia cifra, mentre Dogecoin è balzato momentaneamente in avanti a seguito di un tweet di Elon Musk in cui si dichiarava che Tesla lo accetterà come forma di pagamento per il merchandising.

Gli eventi della settimana

  • Solana e Matic mettono a segno guadagni a doppia cifra
  • Bitcoin rimbalza momentaneamente dopo l’annuncio della Fed

Solana e Polygon (MATIC) mettono a segno guadagni a doppia cifra

Sostenute dal costante interesse verso i token non fungibili (NFT), le piattaforme di contratti smart Solana e Polygon sono state i cavalli vincenti della settimana.

Solana è cresciuta di un radioso 13% con l’adozione della blockchain da parte di personalità del mondo della politica e dello sport: l’ex First Lady Melania Trump ha annunciato un’iniziativa imprenditoriale che si sfrutta gli NFT su Solana; la leggenda del basket Michael Jordan ha lanciato una piattaforma di coinvolgimento dei fan costruita sulla blockchain; e la candidata al Congresso californiano Shrina Kurani ha annunciato l’emissione di 2.022 NFT su Solana nell’ambito della sua campagna elettorale.

Nella sua corsa al rialzo, Polygon è salito del 15% dopo il rilascio di una funzionalità di scambio istantaneo di gettoni, spinto ulteriormente dalla notizia che la community di Uniswap ha votato per implementare il protocollo sulla piattaforma di livello 2.

Bitcoin rimbalza momentaneamente dopo l’annuncio della Fed

Mercoledì scorso, nell’attesissimo annuncio della Federal Reserve, il governatore Jerome Powell ha presentato i programmi per combattere l’inflazione mediante la riduzione degli acquisti di obbligazioni e l’aumento dei tassi d’interesse.

La riduzione degli incentivi è generalmente ritenuta un fattore ribassista per Bitcoin, che è spesso visto come una copertura contro la svalutazione del dollaro e l’inflazione creata da politiche monetarie espansive.

Ciononostante, Bitcoin ha visto un momentaneo incremento del 5% a seguito della notizia, il che indica che i trader si aspettavano un ritiro più rapido degli incentivi legati alla pandemia e aumenti dei tassi di interesse più aggressivi nell’anno a venire.

La settimana che ci attende

Per quanto i mutamenti del contesto macro abbiano infranto le speranze degli investitori che Babbo Natale porti un rialzo delle criptovalute, i dati di Glassnode indicano che il mercato potrebbe assistere a un cambio di direzione nel nuovo anno.

Il dottor Johannes Hofmann, ricercatore presso Glassnode, ha twittato venerdì che nelle ultime settimane si è assistito a un “volume inaudito di vendite” da parte dei trader asiatici, forse dovuto alle operazioni delle borse che hanno proceduto a rimuovere gli utenti cinesi soggetti al divieto prima della fine dell’anno.

Tuttavia, la pressione da vendite si è ormai attenuata e le nazioni occidentali hanno sfruttato il calo per effettuare acquisti, il che significa potenzialmente che la fase rialzista potrebbe presto proseguire.

5804 Visualizza