Il settore delle vendite al dettaglio si scalda durante il Natale; che succede al cibo e ai viaggi?

Riesci a sentire le campanelle delle slitte? È di nuovo quel periodo dell’anno. Il Natale è alle porte e la stagione dello shopping natalizio è al massimo. Con un sacco di punti interrogativi causati dalla variante Omicron e del modo in cui influenzerà le imminenti festività, molti di noi non sanno ancora se sarà un Natale da passare in casa o meno. Ad ogni modo, la tradizione dei regali è più forte di qualsiasi virus: si può tranquillamente dire che faremo regali a prescindere da dove festeggeremo. 

Vendite al dettaglio: I postumi di novembre, il mese dell’e-commerce. 

Negli ultimi anni, novembre è diventato il mese internazionale dello shopping. Tutto è iniziato con il Black Friday, il tradizionale evento di shopping che si svolge il venerdì dopo il Giorno del Ringraziamento, considerato come l’inizio della stagione dello shopping natalizio. Con il passare degli anni sono saltate fuori altre giornate dedicate allo shopping, come il Cyber Monday e il Chinese Singles’ Day. 

 

Novembre 2021 ha continuato questa tendenza; le statistiche indicano che ogni anno il volume di spesa è maggiore a quello precedente. Secondo il Monitor delle vendite al dettaglio BRC/KPMG, risulta che il volume di spesa per gli acquisti nel novembre 2021 sia stato superiore del 5% rispetto all’anno precedente. Nonostante questa tendenza all’aumento dei volumi, quest’anno la spesa è aumentata nei negozi fisici e diminuita in quelli online rispetto all’anno scorso. Nel 2020 erano in vigore lockdown in tutto il mondo, e il 71% delle spese non alimentari era stata fatta online. Quest’anno, invece, gli acquisti online hanno visto un calo del 17,9%, a vantaggio dei negozi fisici. 

 

Un altro motivo per l’aumento delle vendite nei negozi è la crisi della catena di approvvigionamento. I consumatori hanno preferito la tranquillità di acquistare in negozio, piuttosto che attendere consegne che potrebbero non arrivare in tempo per le vacanze. Mentre Amazon rimane il principale rivenditore di e-commerce, i grandi magazzini Macy’s e Kohl hanno registrato un anno eccezionale, con profitti enormi nel terzo trimestre. 

Ci sarà un aumento dei viaggi durante le vacanze?

A farla breve, non lo sappiamo ancora. Molti governi hanno aggiunto nuovi requisiti di accesso e altre restrizioni, una volta scoperta la variante Omicron del COVID-19. Le crescenti preoccupazioni per un aumento dei casi stanno influenzando il settore dei viaggi. Tuttavia, i primi resoconti su questa nuova variante del coronavirus sembrano indicare una malattia più lieve rispetto alla Delta, con titoli di compagnie di navigazione quali Carnival Corporation e Norwegian Cruise Line che hanno riguadagnato il terreno perso all’inizio del mese, una volta placato il panico iniziale per la nuova variante.

Inflazione e aumento dei costi dei generi alimentari 

Il valore del mercato alimentare internazionale al dettaglio sta crescendo rapidamente: si prevede che raggiungerà i $17,3 trilioni entro il 2027, a un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 5%, secondo le previsioni di una relazione di Grand View Research. Le festività significano sempre grandi pasti in famiglia e maggiori budget per il cibo ma ci sono anche molte compagnie in questo settore che competono per il cibo di tutti i giorni.

 

Secondo l’IPC, l’indice dei prezzi al consumo degli USA, i prezzi dei generi alimentari sono aumentati del 6,1%. I generi alimentari stanno diventando più costosi, a causa della crisi della catena di approvvigionamento e dell’aumento del costo del lavoro, e i consumatori devono adattarsi a questa nuova realtà. Questi aumenti vedranno primeggiare le aziende che possiedono marchi di valore e un’economia di scala sufficiente a tenere bassi i costi. Mentre General Mills, ConAgra e Nestlé sono alcuni dei principali protagonisti dell’industria alimentare, aziende in crescita in settori specializzati, come Beyond Meat nel settore vegetale e la catena alimentare di alimenti naturali Sprouts Farmers Market sono sicuramente da prendere in considerazione.

 

Strategie d’investimento innovative per tempi incerti

Mentre le restrizioni relative al COVID vengono ripristinate in tutto il mondo, esiste ancora molta incertezza sulle festività in arrivo. Di certo, con l’aumento dell’inflazione e dei prezzi, possiamo aspettarci che saranno costose.

 

Gli investitori esperti sanno che la diversificazione è una tra le migliori strategie di investimento che hanno superato la prova del tempo, in particolare quando i mercati sono imprevedibili. Se stai cercando di ottenere un’esposizione diversificata ai settori della vendita al dettaglio, dei viaggi e alimentare, potresti prendere in considerazione gli innovativi Smart Porfolio di eToro. ShoppingCart, TravelKit e FoodDrink offrono portafogli già pronti e bilanciati, progettati da esperti finanziari per includere i migliori marchi al mondo per ogni settore e le relative industrie. 

533 Visualizza