Ripartono i mercati dopo il sell off di venerdì

Riparte la settimana, dopo le forti vendite registrate venerdì con la scoperta della nuova variante Omicron.

L’ultima seduta della settimana è stata caratterizzata, appunto, da vendite generalizzate su azioni, obbligazioni, materie prime e perfino criptovalute, in un classico quadro di sell off, con il VIX schizzato ad un più 54%. Tra i settori più colpiti quello energetico e finanziario mentre l’industria della biotecnologia/diagnostica, negozi alimentari e giochi di elettronica in grado di chiudere la giornata in positivo. Tra i titoli in rialzo non potevano mancare Moderna +20%, Pfizer +6% e Zoom +5.72. A livello regionale l’Europa ha mostrato le maggiori debolezze, registrando perdite superiori tra le principali Piazze Finanziarie.

La nuova variante B.1.1.529 è stata ora nominata Omicron, in proseguimento con l’utilizzo dell’alfabeto greco nella nomenclatura delle nuove varianti di Covid-19. Nonostante la sua diffusione, risulta ancora prematuro trarre conclusioni, come riporta la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). I produttori di vaccini stanno ora studiando l’impatto della nuova variante con risultati che potrebbero essere pubblicati entro le prossime settimane.  BioNTech afferma di poter aggiornare il vaccino Pfizer entro sei settimane e spedire i primi lotti entro cento giorni. Moderna afferma che una versione aggiornata potrebbe essere pronta all’inizio del 2022.

Tra gli appuntamenti macroeconomici della settimana di rilievo la riunione di due giorni da parte dei produttori petroliferi OPEC, atteso per mercoledì e giovedì – dopo il sell off di venerdì si è deciso di posticipare l’evento di 48 ore per consentire una migliore analisi dei dati/eventi – e i dati sul mercato del lavoro americano NonFarm Payrolls di venerdì.

Amazon ospiterà oggi l’evento di quattro giorni dove sono attesi nuovi prodotti e servizi AWS. Nel settore farmaceutico attese nella settimana gli eventi per BioMarin Pharmaceutical (martedì) e Novartis (giovedì)

Oggi al via il Cyber Monday, il quale chiude il fine settimana all’insegna dello shopping. In attesa delle pubblicazioni delle vendite complessive i riflettori sono puntati su Apple – dove i suoi prodotti sono spesso ricercati tra le offerte.

Al via oggi i negoziati a Vienna sul nucleare iraniano. Prevale, secondo gli osservatori ripresi dai media internazionali, un clima di generale pessimismo. Tuttavia, dopo i rincari sul prezzo del petrolio non sarebbero da escludere sorprese a riguardo.

Attenzione sul titolo Allbirds, dove potremmo attenderci nella settimana ai primi giudizi degli analisti sul titolo, dopo il suo IPO del 3 novembre.

Vendite sui titoli legati dei casinò (MGM, Wynn, Sands China e Las Vegas Sands Corp.) dopo gli arresti di 11 persone con vari capi di accuse, tra cui il riciclaggio di denaro.

Per riassumere i principali eventi della settimana:

Lunedi: Negoziati Iran. Inflazione Germania, Discorso da parte della Yellen e Powell. Trimestrali di Li auto ed evento Amazon

Martedì: Pmi manifatturieri cinesi, inflazione in Francia e inflazione Core per la Zona Euro, Testimonianza Powell. Trimestrali per Salesforce, Zscaler e Ambrella. Evento per BioMarin Pharmaceutical

Mercoledì: Inizio meeting OPEC. PMI in Europa, ADP, PMI,  ISM manifatturieri e Beige Book in America. Trimestrali per Crowdstrike, Snowflake, Okta e Splunk

Giovedì: Fine dell’incontro OPEC. Livello di disoccupazione in Europa, richieste di sussidi disoccupazione e vendite auto in America. Trimestrali: DocuSign, Asana e Kroger. Evento per Novartis

Venerdì: PMI servizi in Cina, Discorso Lagarde, PMI e vendite al dettaglio per l’area Euro. In American invece la pubblicazione sul mercato del lavoro – il NonFarm Payroll e tasso di disoccupazione – nonché l’ISM non manifatturiero.

Di seguito il calendario delle trimestrali americane per questa settimana.

Alibaba

Nonostante la revisione sul titolo, con la conferma di giudizio di Buy, gli analisti di Goldman Sachs hanno deciso di rimuovere il titolo dall’esclusiva Convicted List. L’azione era presente in tale lista dal 12 Agosto 2016.

Il target price assegnato dagli analisti di Goldman Sachs è ora a $215, con un upside del 61.2%.

Attualmente il titolo è scambiato sui valori di gennaio 2019, sottoperformando il settore (vedi etf KWEB). Gli analisti di Goldman Sachs attribuiscono tale sottoperformance ad un contesto macroeconomico più debole, normative di settore rafforzate e una concorrenza più intensa.

CyberSecurity

Pubblicazioni di trimestrali per questa settimana incentrate sul settore tecnologico. In particolare, sull’industria della sicurezza informatica con i dati per Zscaler, Splunk, Okta, DocuSign e Crowdstrike.

Da inizio anno il portafoglio sottoperforma l’indice Nasdaq100, generando un rendimento del 10.93%.

Di interesse i circa $2 mld che il piano infrastrutturale dell’amministrazione Biden dovrebbe assegnare al settore

 

Il contenuto di questa newsletter è di natura informativa ed educativa e non può essere considerata come attività di consulenza finanziaria né come raccomandazione all’investimento.

Performance passate non sono indicative di performance future. Il trading è rischioso e si raccomanda di rischiare solo il capitale che si è disposti a perdere.

Il prezzo delle cryptovalute può variare significativamente e non sono adeguate per tutti gli investitori. Il trading sulle cryptovalute non è supervisionato da alcun quadro regolatorio dell’Unione Europea

139 Visualizza