Tesla, S&P 500 e Dow Jones: nuovi record storici

Prima giornata della settimana che ha visto sul mercato europeo chiusure in leggero rialzo, fatta eccezione per il listino di Parigi che ha registrato una flessione dello 0.31%. A guidare i rialzi il settore energetico, finanziario e dei materiali di base. Al ribasso invece il settore Industriale. Ottima la performance del settore Auto con Volkswagen +4.55%, Porsche +4.51%, Stellantis +3.8%

Nuovi record storici invece per i listini americani S&P 500 e Dow Jones sostenuti soprattutto dai titoli del settore dei beni di consumo ciclico, energetico e materiali di base. Tesla, il cui titolo è balzato di oltre un 12% (chiudendo a +6.2%), su nuovi record storici, diventa la prima società automobilistica a raggiungere la soglia di 1 trilione di dollari in capitalizzazione, entrando quindi nell’esclusivo e ristretto club. A spingere il titolo la decisione di Morgan Stanley di incrementare il prezzo obiettivo sul titolo a $1.200 e la notizia da parte del gruppo Hertz di ordinativi di 100.000 veicoli Tesla nella sua flotta.

Risultati misti dalle pubblicazioni di Facebook. La società ha superato le attese sugli utili ma ha ceduto sulla parte del fatturato. Nella guidance ha inoltre riportato preoccupazioni per gli sviluppi di crescita a causa dell’incertezza legata alle modifiche di Apple. Tuttavia, i dati non hanno angosciato gli investitori che anzi premiano il titolo in pre market con un circa +1.7%. In particolare, la discesa registrata venerdì, post pubblicazioni di Snap, sembra essere stata troppo negativa sugli sviluppi e i dati pubblicati non hanno mostrato una trimestrale stile Snap. Il tutto nel contorno di nuovi capi di accusa sul titolo dal ex dipendente Francis Haugen

Restando in tema big tech oggi sarà il turno di Google e Microsoft. Amazon, le cui trimestrali sono attese per giovedì, secondo fonti del Financial Times, avrebbe raggiunto un accordo per fornire agli 007 inglese un sistema cloud ad alta sicurezza per rafforzare l’uso dei dati e l’intelligenza artificiale per lo spionaggio

Nella sessione di ieri da riportare la decisione di Paypal di ritirare l’offerta di acquisto su Pinterest 

In tema COP26 si susseguono le notizie sulla possibile assenza nella riunione di Glasgow da parte dell’uomo che gestisce le maggiori emissioni mondiali, Xi Jinping. La Cina sarà tuttavia rappresentata dal suo viceministro sull’ambiente. Secondo alcuni analisti la Cina potrebbe non essere disposta a nuovi impegni, dopo le concessioni dello scorso anno, paralizzata dalla crisi di approvvigionamento energetico locale.

Tra le pubblicazioni delle trimestrali per la giornata odierna si ricorda in Europa: 

  • Per il listino di Zurigo: Logitech, Novartis, UBS. 
  • Per il listino di Copenaghen: DSV, Norsk Hydro
  • Per il listino di Londra: Reckitt, Buzl, Whitebread
  • Per il listino di Francoforte Symrise, Kion
  • Per il listino di Parigi: Orange, Wordline, Thales, Bureau Veritas, Faurecia
  • Per il listino di Amsterdam ASM 
  • Per il listino di Helsinki UPM-Kymmene, 
  • Per il listino di Stoccolma: SKP
  • Per il listino di Milano: Davide Campari e Italgas

Mentre nei listini americani abbiamo:

Tiene il supporto dei $60K per il Bitcoin, facendo registrare ottimismo nel comporto. A riguard,o nuovo record storico per Solana a $215.72. Vola il titolo Bakkt del 231% dopo l’accordo raggiunto con MasterCard +0.42% e Fiserv +0.72%. 

Volkswagen

Settore auto che ieri ha avuto una delle migliori giornate, nonostante le preoccupazioni per una possibile carenza di magnesio. Ottima la seduta di ieri da parte del gruppo tedesco Volkswagen (migliore tra i titoli europei) che, grazie anche alla pubblicazione degli analisti di Goldman Sachs sul titolo – reiterato giudizio di Buy e target price a €301,00 – ha rotto al rialzo la trend line ribassista dai massimi di giugno. Il titolo è ritornato ad essere scambiato al di sopra della sua media mobile a 100 periodi.

Da monitorare un possibile return back sull’ex passata resistenza. Target al rialzo l’area dei €210 e in estensione dei €220

Facebook

Nuovo rimbalzo sulla media mobile a 200 periodi per il titolo di Menlo Park. Le trimestrali, premiate dagli investitori in pre-market con un +1.71%, hanno visto la persistenza di un ambiente operativo difficile a causa delle modifiche alla privacy di Apple. Tuttavia, Facebook sembra aver mitigato questi venti contrari meglio di quanto temuto.  Area da monitorare: la tenuta dell’area dei $319 (media mobile a 200 periodi) e in estensione dei $299. Al rialzo invece abbiamo l’area dei $336 e in estensione dei $350

Il contenuto di questa newsletter è di natura informativa ed educativa e non può essere considerata come attività di consulenza finanziaria né come raccomandazione all’investimento.

Performance passate non sono indicative di performance future. Il trading è rischioso e si raccomanda di rischiare solo il capitale che si è disposti a perdere.

Il prezzo delle cryptovalute può variare significativamente e non sono adeguate per tutti gli investitori. Il trading sulle cryptovalute non è supervisionato da alcun quadro regolatorio dell’Unione Europea

44 Visualizza