Avner Meyrav
Da Avner Meyrav
3854 Visualizza

Cos’è Ethereum? Ecco cosa devi sapere prima di Investire in Ether

Congiuntamente al lancio di Ethereum sulla piattaforma eToro, abbiamo voluto offrire una guida pratica per questa criptovaluta. Ecco quello che devi sapere per poter integrare Ethereum nella tua strategia di trading.

Il lancio di Bitcoin nel 2009 ha creato una nuova forma di moneta, chiamata criptovaluta, la cui esistenza è interamente digitale. Non c’è da stupirsi che altre valute dello stesso tipo siano emerse in breve tempo; una delle più recenti è Ether – la seconda criptovaluta in termini di grandezza. Analogamente a Bitcoin, Ether (ETH) è decentrato, quindi è meno influenzato dalle variazioni del mercato valutario. Ora, puoi investire in Ether via CFD sulla piattaforma eToro.

Le criptovalute possono avere ampie fluttuazioni di prezzo e pertanto non sono appropriate per tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da nessun quadro regolamentare della UE. Il tuo capitale è a rischio

Cos’è Ethereum?

Lanciato nel 2015, Ether è stato creato come valuta, supportato dalla tecnologia Ethereum. Analogamente a Bitcoin, Ethereum è un sistema basato sul blockchain. Tuttavia, a differenza del Bitcoin, che è stato creato al solo scopo di servire come moneta alternativa, Ethereum può essere usato per creare una varietà di applicazioni decentralizzate. Dal punto di vista del trading, il focus è sulla moneta Ether, poiché serve come alternativa alle valute tradizionali.

Ether è stato lanciato in agosto 2015. Inizialmente il prezzo di Ether era valutato intorno a $2,8 e da allora ha registrato un aumento costante. Il prezzo più alto di Ethereum di tutti i tempi è stato di $21,5 ed è attualmente negoziato attorno ai $12, con una capitalizzazione di mercato di poco più di $1 miliardo. A differenza di Bitcoin, Ether deve ancora consolidare il suo status come valuta importante ed è quindi influenzato in misura maggiore da eventi immediatamente legati al suo sviluppo.

Ether e Bitcoin: Differenze principali

  1. Ether non è stato creato per sostituire le valute: mentre Bitcoin è stato concepito come una forma di pagamento alternativa, la moneta Ether è stata inizialmente creata per servire gli utenti della piattaforma, come un portafoglio Ethereum da utilizzare con le applicazioni che vengono sviluppate.
  2. L’erogazione di Ether è illimitata: mentre l’erogazione di Bitcoin è limitata (programmata per cessare nell’anno 2140), Ether non ha limiti massimi e l’offerta di valuta è regolata dai suoi creatori e dai miner.
  3. Il Bitcoin è più lento: una transazione Bitcoin richiede circa 10 minuti per essere completata, mentre le transazioni Ether vengono elaborate entro 15 secondi circa e ciò contribuisce alla sua liquidità e volatilità.
  4. Proprietà: mentre quasi tutti i Bitcoin esistenti sono stati minati dai primi utilizzatori, il lancio di Ether è stato finanziato in crowfunding, cioè la maggior parte della moneta è di proprietà di persone che l’hanno acquistata. Si prevede che l’equilibrio si sposterà a favore dei miner Ethereum entro cinque anni.

Cosa influisce sul prezzo di Ether?

Internamente, il prezzo di Ether è determinato dai cambiamenti nella piattaforma Ethereum. Ethereum è in continua evoluzione e periodicamente raggiunge delle tappe-obbiettivo conosciute come “hard forks”, delle biforcazioni che cambiano il modo operativo della piattaforma e la rendono incompatibile a ritroso. Ogni hard fork è progettata per aumentare la stabilità e migliorare la funzione complessiva della piattaforma. Tuttavia, la terza hard fork, nota come DAO, lanciata nel mese di giugno 2016, aveva inavvertitamente aperto la porta a un attacco hacker che aveva preso il controllo di Ether per un valore di $50 milioni. Ciò aveva portato ad un crollo dei prezzi di Ether, con la perdita del 30% del suo valore. Tuttavia, in seguito la piattaforma è stata modificata e si è fatto fronte all’attacco informatico, come conseguenza i prezzi sono tornati ad aumentare.

Esternamente, uno dei fattori che più influisce sul prezzo di Ether è Bitcoin. Dato che Bitcoin è la maggiore criptovaluta e anche la più popolare, quando il suo prezzo mostra significativi incrementi anche le altre criptovalute sono percepite come valide opzioni di investimento e aumentano di conseguenza. Naturalmente, poiché Ether è la seconda criptovaluta in termini di grandezza può essere influenzata da tali eventi.

Trading in Ether

Dalla sua introduzione, ha mostrato a volte una volatilità elevata, con la più significativa variazione giornaliera che ha raggiunto il 30% a seguito dell’attacco informatico del DAO hard fork. Per questo motivo, ha attirato molti day-trader che vogliono trarre profitto da tali fluttuazioni. In alternativa, Ether è diventato uno strumento di hedging per i trader in Bitcoin. A differenza di Bitcoin, non c’è limite massimo alla quantità di Ether che può essere introdotta nel mercato attraverso il mining di Ethereum, e gli utenti Ethereum che contribuiscono alla potenza di calcolo della piattaforma potrebbero “minare” la moneta, con il risultato della creazione di 5 Ether ogni 15-17 secondi.

Ether potrebbe essere adatto sia per il day-trading che per l’investimento a lungo termine. I day-traders potrebbero tentare di guadagnare durante i periodi di elevata volatilità, rimanendo aggiornati sulle hard forks, i prezzi di Bitcoin, i grafici di Ethereum e altri eventi che possono influenzare il prezzo di Ether. Gli investitori a lungo termine potrebbero vederlo come “il prossimo Bitcoin,” investendo oggi con la speranza che possa mostrare guadagni significativi, come aveva fatto il Bitcoin nei primi tempi.

L’introduzione di Ether sulla piattaforma eToro fornisce ai trader e agli investitori un nuovo modo di diversificare i loro portafogli. Dal momento che non ci sono commissioni overnight per Ether sulla piattaforma eToro, gli investitori a lungo termine potrebbero adottare una concezione buy-and-hold, se credono che i prezzi saliranno nel lungo periodo.

Le criptovalute possono avere ampie fluttuazioni di prezzo e pertanto non sono appropriate per tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da nessun quadro regolamentare della UE. Il tuo capitale è a rischio

3854 Visualizza