Non lasciarti ingannare dalle commissioni di trading nascoste per bitcoin

I trader si riversano su Bitcoin alla ricerca dell’oro digitale, ma il viaggio può rivelarsi costoso e confuso, con commissioni nascoste e interfacce complicate, che rendono difficile navigare nel mercato con successo.

eToro rende i costi di trading delle criptovalute cristallini. Non ci sono commissioni nascoste nelle note in piccolo, e un’interfaccia utente intuitiva ti aiuta a evitare click indesiderati che si rivelerebbero costosi. 


Il tuo capitale è a rischio

Essere consapevoli delle commissioni nascoste

Su eToro, i costi di trading sono contenuti in un unico addebito. La percentuale dello spread per l’acquisto e la vendita equivale al costo totale della transazione: zero commissioni, nessuna commissione nascosta, niente!

Depositare dollari USA su eToro è completamente gratuito; viene addebitata una commissione fissa di $5 per coprire il costo di elaborazione dei prelievi. Se si deposita in un’altra valuta, può essere applicata una commissione di conversione valutaria, ma i costi vengono chiariti in anticipo, a differenza di altre piattaforme che spesso addebitano commissioni di conversione non dichiarate.

Esempio di commissione
Investimento iniziale $2.000 USD
prezzo acquisto BTC* $20.000
Valore posizione 0,1 unità
spread tipico eToro per BTC 0,75%
Totale commissioni round trip (acquisto e vendita): $15 USD
(0,75% *20.000 USD * 0,1 unità)

*Prezzo a titolo d’esempio

Per acquistare e vendere 0,1 unità di Bitcoin in un cosiddetto round trip quando il prezzo è a $20.000, pagheresti una commissione di spread unica dello 0,75%, o $15 USD.


Il tuo capitale è a rischio

La maggior parte delle altre piattaforme di trading addebita una commissione fissa come percentuale del valore della posizione. Ma gli spread elevati — la differenza tra il prezzo di acquisto e di vendita — rendono il costo effettivo più alto. 

Inoltre, le commissioni di mantenimento e inattività dell’account possono essere nascoste nei termini e condizioni, erodendo i profitti e aumentando le perdite ogni volta che esegui una transazione.

Anche il deposito di fondi può costare fino al 5%, e i trader spesso pagano i loro fornitori di servizi di carte molto di più per la comodità di pagare con la carta, subendo una perdita ancora prima di aver iniziato a fare trading. 

Quando arriva il momento di prelevare, sui trader possono gravare altri costi; pagano infatti commissioni fisse altissime per trasferire di nuovo i fondi a un conto bancario. 

Con eToro, cerchiamo di fare le cose nel modo più chiaro e semplice possibile — paghi solo per lo spread, senza commissioni di transazione aggiuntive.

Naviga nel mercato senza intoppi

Invece di un’interfaccia complessa che lascia i nuovi trader a un clic indesiderato dal disastro, eToro offre un’esperienza utente agevole.

I trader si avvicinano ai meccanismi di base del mercato Bitcoin attraverso un processo semplificato che inizia nel momento in cui i fondi vengono depositati. 

eToro è uno dei pochissimi exchange che supportano PayPal, oltre a diversi altri metodi di deposito, tra cui bonifico bancario, pagamento con carta, Skrill, Neteller, WebMoney e Yandex (a seconda della regione). Una volta depositati i fondi sulla piattaforma, potrai acquistare e vendere agevolmente attraverso un’interfaccia intuitiva e facile da usare, per cui la gestione del tuo portafoglio sarà del tutto indolore. 

Per saggiare il terreno, eToro ti offre un account demo gratuito da $100.000. Ciò ti consente di costruire un portafoglio virtuale e testare innovazioni, come il copy trading, senza correre rischi.

Questo strumento di trading unico, insieme a prezzi chiari e un’interfaccia utente intuitiva, fanno sì che il trading di Bitcoin non sia più costoso e confuso.


Il tuo capitale è a rischio

Questo annuncio promuove l’investimento in criptovalute, che sono altamente volatili e non regolamentate.
Il trading di cripto-asset con leva finanziaria è regolamentato e comporta un alto rischio di perdere denaro. L’acquisto di cripto-asset non è regolamentato nella maggior parte dei paesi dell’UE e quindi non è soggetto alla supervisione dei quadri normativi dell’UE e non comporta alcuna protezione comunitaria.
Il tuo capitale è a rischio.

12567 Visualizza