Guida agli Strumenti di Analisi Tecnica più diffusi

Molte persone entrano velocemente nel trading online, soprattutto su una piattaforma facile da usare come eToro. Tuttavia, alcuni potrebbero trovare gli aspetti tecnici alquanto scoraggianti. Vale la pena di dedicare un po’ di tempo per imparare l’analisi tecnica dei mercati finanziari. È lo strumento più utilizzato dalla maggior parte dei trader professionisti.

Vogliamo assicurarci che il tuo ingresso nel mondo dell’analisi tecnica sia agevole. Perciò, abbiamo creato un glossario di termini che ti aiuteranno a familiarizzare in questo campo:

Bande di Bollinger

Le bande di Bollinger sono un indicatore molto diffuso e utilizzato dai trader. Queste bande usano una media mobile di 20 giorni come linea centrale. Al di sopra e al di sotto della linea sono presenti due bande che tracciano la larghezza di deviazione standard. Le linee fungono da media mobile esponenziale. I trader utilizzano le bande per rilevare la forza di una tendenza e le tempistiche di entrata nei mercati. Le bande di Bollinger cambiano con l’aumento o la diminuzione della volatilità. Le bande si espandono quando il prezzo fluttua e si contraggono quando la volatilità diminuisce. Le bande di Bollinger sono in grado di rilevare se un asset è ipercomprato o ipervenduto. Se il prezzo dell’asset esce dai loro limiti, i trader lo considerano ipercomprato. Se rimane al di sotto della banda inferiore, l’asset viene considerata ipervenduto.

Bollinger Bands

EMA (media mobile esponenziale)

Le EMA sono un tipo base di indicatori della media del movimento. Misurano la direzione del trend durante un periodo di tempo. L’EMA dà più peso, o importanza, ai dati recenti piuttosto che ai dati storici. La SMA (media mobile semplice) attribuisce lo stesso peso a tutti i valori. Gli analisti utilizzano le EMA come strumento di analisi tecnica in combinazione con altri indicatori. Questo conferma i movimenti di mercato significativi e ne valuta la validità.

Exponential Moving Average

Fibonacci (Ritracciamento)

Lo strumento di ritracciamento di Fibonacci è una tecnica molto diffusa. I traders lo usano per l’analisi tecnica delle azioni, per aiutare a prevedere quanto si alzerà o si abbasserà il prezzo di un’azione. I trader prendono due punti estremi, alto e basso, su un grafico. Quindi, dividono la distanza per il rapporto di Fibonacci, 23,6%, 38,2%, 50%, 61,8% e 100%. Questo aiuta a scoprire i punti vitali in cui il prezzo di un asset si inverte. I numeri si basano sulla sequenza numerica di Fibonacci (1,1,2,3,5,8,13,21, etc.), da cui il nome assegnato a questo indicatore. Secondo questa tecnica, è probabile che la direzione di una tendenza passata riprenda una volta che il prezzo è tornato a uno dei numeri del rapporto.

Fibonacci retracement

Nuvole di Ichimoku

Le nuvole di Ichimoku sono grafici indicatori utilizzati per visualizzare i dati di Supporto e Resistenza. Mostrano inoltre il momentum e le tendenze delle azioni, tutto in una schermata. Se il prezzo corrente appare sopra la nuvola, la direzione dell’azione è al rialzo. Se il prezzo attuale dell’azione appare sotto la nuvola, o è in O, se il colore della nuvola è verde, il mercato è “rialzista”. Se il colore della nuvola è rosso, il mercato è “ribassista”. Le linee della nuvola possono anche essere tradotte come livelli di supporto e resistenza. Le nuvole di Ichimoku vanno oltre l’attuale attività dei prezzi. Effettuano una proiezione di circa un mese dall’attuale prezzo delle azioni. Puoi consultare ulteriori informazioni qui.

Ichimoku Clouds

MACD (Convergenza e Divergenza di Medie Mobili)

Gli analisti utilizzano MACD per l’analisi tecnica delle azioni. È un indicatore del momentum oscillatore. MACD aiuta i trader a identificare tendenze, direzioni, momentum e forza nel mercato azionario. Viene anche utilizzato per confermare le tendenze basate su altre strategie, con i suoi segnali di trading esclusivi. Il MACD è composto da due medie mobili: una media di 12 giorni e una media di 26 giorni. La linea MACD si muove più velocemente della linea del segnale, poiché quest’ultima è una media mobile della linea MACD. Il MACD è anche costituito da un istogramma che fluttua sopra e sotto lo zero. L’istogramma mostra l’estensione raggiunta da MACD al di sopra o al di sotto della linea del segnale. Inoltre, fornisce una visione a breve termine del momentum recente e dei cambiamenti di direzione. Quando l’istogramma è sopra lo zero, il momentum recente è stato ascendente. Sotto lo zero, il momentum recente è stato discendente.

Moving Average Convergence Divergence

RSI (Indice di Forza Relativa)

L’indice di forza relativa è un indicatore di momentum. Misura la forza relativa di un’azione rispetto al suo storico dei prezzi. Il RSI fluttua tra 0-100 e registra il prezzo dell’azione durante un determinato periodo di tempo. Registra gli aumenti e le diminuzioni del prezzo delle azioni sul grafico RSI. Se il valore del prezzo di un asset scende al di sotto di 30, si considera ipervenduto. Se supera 70, si considera ipercomprato. Utilizzando RSI, un trader può determinare l’utile o la perdita di un’azione per un periodo di tempo. Puoi consultare ulteriori informazioni sul RSI qui.

Relative Strength Index

Stoch RSI (Indicatore Stocastico)

Stoch RSI è un indicatore oscillatore molto diffuso. Chande & Kroll lo hanno creato nel libro The New Technical Trader. Lo scopo di questo indicatore è quello di creare un numero maggiore di segnali di ipercomprato e ipervenduto rispetto all’Indicatore di Forza Relativa. Stoch RSI utilizza i valori RSI anziché valori di prezzo tradizionali. Misura la posizione del valore attuale del RSI, rispetto ai suoi punti alti o bassi, per un periodo specifico. Dato che oscilla tra 0-100, viene anche chiamato oscillatore. Stoch RSI funziona fornendo ai trader i segnali di ipercomprato e ipervenduto. Genera segnali di acquisto quando lo Stoch RSI passa da ipervenduto (meno di 20) a oltre 20. Produce segnali di vendita quando lo Stoch RSI scende da ipercomprato (sopra 80) a meno di 80. Un asset finanziario può rimanere all’interno della zona di ipervenduto o ipercomprato per un periodo di tempo indefinito.

Stoch RSI

Supporto e Resistenza

Supporto e resistenza sono lo strumento più utilizzato per l’analisi tecnica. Per gli investitori rappresentano i punti chiave di quando aprire o chiudere una transazione. Delineano le “soglie invisibili”, da cui l’investitore ritiene che il prezzo non scenderà (supporto) o non salirà (resistenza) ulteriormente. Il livello di supporto segna dove la domanda per l’azione è abbastanza solida da impedire la caduta del prezzo. La logica del concetto è semplice. Man mano che il prezzo diminuisce verso la linea di supporto, interesserà un numero maggiore di trader. Allo stesso tempo, i venditori resisteranno ad effettuare la vendita. Quando si raggiunge la linea di supporto, l’elevata domanda impedirebbe un ulteriore calo del prezzo. Quando i prezzi oltrepassano la linea di supporto, ciò indica che gli acquirenti non sono ancora disposti ad acquistare a quel prezzo. Allo stesso tempo, i venditori sono disposti a vendere a un prezzo ancora più basso. I livelli di resistenza sono un cosiddetto “tetto massimo” che impedisce ai prezzi di salire ulteriormente.

Support and Resistance levels

Il mondo del trading e degli investimenti è vasto e il gergo utilizzato dai trader è piuttosto ampio. Il glossario di cui sopra dovrebbe darti un ottimo punto di partenza per partecipare alla conversazione. Con questo, puoi ottenere una migliore comprensione e iniziare a eseguire l’analisi tecnica. Per provare l’analisi tecnica, apri un account gratuito con eToro. Puoi usare l’account virtuale per esercitarti nelle diverse tecniche.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 62% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi assumerti il rischio elevato di perdere il tuo capitale.

5558 Visualizza