I giganti della tecnologia stanno affondando i denti nel settore delle consegne di cibo.

Ci siamo passati tutti: siete seduti sul divano, avete fame e volete ordinare qualcosa da mangiare. Dieci o vent’anni fa le opzioni erano piuttosto limitate, e di solito erano una pizza o un take-away cinese. Tuttavia, nel mondo di oggi, ci sono numerose app che possono aiutare a farti recapitare una gamma incredibilmente diversificata di cibo direttamente a casa tua. Dal gelato e biscotti ai costosi pasti gourmet, quasi ogni desiderio può essere soddisfatto facilmente con pochi colpetti sullo schermo dello smartphone.

Non c’è da meravigliarsi, quindi, che il mercato delle consegne di cibo dovrebbe crescere da circa $23 miliardi nel 2018 a circa $100 miliardi nel 2027¹ e questa era la previsione anche prima che la pandemia del coronavirus convertisse un numero ancora maggiore di persone alla consegna di cibo online. 

La recente pandemia, che ha costretto miliardi di persone in tutto il mondo a rimanere a casa, ha generato un massiccio aumento delle consegne di cibo e generi alimentari, consolidando ulteriormente l’importanza e la rilevanza di tali servizi sia in circostanze normali che anomale. 

Sviluppare l’appetito

La tecnologia è, indubbiamente, il principale catalizzatore di questa nuova forma di consumo alimentare. Nell’ambito del più ampio settore FoodTech, sono emerse piattaforme di consegna, grazie all’esistenza di infrastrutture tecnologiche in grado di sostenere, come gli smartphone, la connettività diffusa, il GPS e altro ancora. In abbinamento a un generale spostamento verso i consumi online, il mercato delle consegne alimentari oggi è più tecnologico che mai.

Diversi altri fattori hanno influenzato l’emergere di questo settore, rivitalizzato e digitalizzato. Servizi come Amazon e Alibaba hanno aiutato i consumatori ad abituarsi a ordinare online quasi qualsiasi cosa. I millenials e le nuove generazioni sono abituati a una mentalità “qui e ora” non è necessario andare al ristorante, ci si può far consegnare tutto con una varietà di opzioni. Questo è il motivo principale per cui, accanto alla consegna di piatti pronti, la consegna di generi alimentari sta crescendo rapidamente, e si prevede che raggiungerà i $117 miliardi entro il 2023².

La stessa generazione ha stimolato l’ascesa della “gig economy”, che, a sua volta, ha reso possibile il modello di business dei corrieri su cui si basano molti di questi servizi di consegna. Basta salire su una bicicletta e diventare un raider per pasti pronti e guadagnare rapidamente denaro contante.  

Il grande business si prende un grande morso

In passato, le consegne di cibo erano gestite in gran parte direttamente dai ristoranti o dalle catene di ristoranti. Oggi, molti dei collegamenti tra i ristoranti e i clienti “a domicilio” vengono effettuati tramite servizi di terzi, che forniscono la piattaforma di ordinazione e i corrieri. Ci sono decine di attori che operano in diversi Paesi del mondo, e non è trascorso molto tempo prima che alcuni nomi importanti e noti entrassero nel gioco. L’esempio più importante è Uber Eats, che, come suggerisce il nome, è una filiale del gigante delle consegne, Uber

Una fetta del settore FoodTech

In passato, la consegna di cibi pronti era un segmento molto a bassa tecnologia del settore alimentare. Oggi, tuttavia, è sicuramente una parte in crescita del settore FoodTech. Con così tante piattaforme ricche di tecnologia e di dati utilizzati, attualmente il segmento delle consegne alimentari è tanto tecnologico quanto l’eCommerce.  

Il FoodTech, che si riferisce all’uso della tecnologia e dell’innovazione per tutto ciò che va dalla coltivazione delle colture, alle catene di fornitura, alla stampa alimentare 3D, è un settore imponente, che si prevede raggiungerà i $700 miliardi entro 10 anni. Per saperne di più sul settore in generale, leggi questo blog post

Metti la consegna degli alimenti nel tuo piatto

Coloro che desiderano investire nella consegna di prodotti alimentari dovrebbero controllare altre aziende, accanto alle già citate Uber e GrubHub. 

Uber Eats e GrubHub 

Uber Eats è un servizio di consegna di alimenti molto popolare, e di recente è stato riportato che la società ha fatto un’offerta per l’acquisizione di GrubHub, uno dei principali rivali negli Stati Uniti. Questo consolidamento del settore potrebbe significare che nel prossimo futuro i piccoli operatori potrebbero essere assorbiti da quelli più grandi e, alla fine, vedremo un campo popolato interamente da giganti. 

Takeaway.com

La società olandese Takeaway.com è un ottimo esempio. È nata nel 1999 come servizio di consegna di alimenti via web e da allora si è evoluta in modo significativo. Oggi serve decine di paesi, sotto vari nomi, offrendo applicazioni per smartphone per la consegna rapida di alimenti in tutto il mondo.

Meituan Dianping

Fondata dieci anni fa, Meituan Dianping è il principale servizio di consegna di alimenti in Cina, in collaborazione con oltre 400.000 attività cinesi. Creata originariamente come servizio di sconti di gruppo, oggi l’azienda è nota soprattutto per la sua attività di consegna di cibo. 

Delivery Hero

Un altro attore europeo, Delivery Hero ha sede a Berlino e dispone di una delle maggiori reti di ristoranti di tutti i servizi di consegna. Serve 39 paesi, ha una varietà di quasi 300.000 ristoranti e, secondo l’azienda, riceve 1.000 ordini di cibo al minuto.

Amazon

Il già dominante gigante del commercio al dettaglio potrebbe anche affondare i denti nel settore delle consegne alimentari, dato che ha investito nel rivale britannico di Uber Eats, Deliveroo³, e potrebbe essere interessato ad acquistarlo, secondo alcuni report. Inoltre, l’acquisizione della catena di supermercati Whole Foods, insieme alla sua infrastruttura di consegna estremamente sviluppata, la rende un attore di primo piano nel settore della consegna di generi alimentari. 

Le società sopra elencate fanno tutte parte del FoodTech CopyPortfolio di eToro, che offre agli investitori l’opportunità di una strategia d’investimento FoodTech, diversificata e gestita. Gli investitori che desiderano acquisire un’esposizione a questo settore dovrebbero considerare di dare un’occhiata a questo portafoglio.

Sources:

  1. https://www.globenewswire.com/news-release/2020/04/22/2019842/0/en/Food-Delivery-Services-Market-to-Cross-98-Billion-by-2027-Assessment-of-the-Impact-of-COVID-19.html
  2. https://www.businessinsider.com/online-grocery-report
  3. https://www.theguardian.com/business/2020/apr/17/amazon-investment-in-deliveroo-cleared-by-uk-watchdog

 

CopyPortfolio è un servizio di gestione degli investimenti fornito da eToro Europe Ltd., autorizzato e regolato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

I CopyPortfolio™ non dovrebbero essere considerati come Exchange Traded Funds, né come fondi hedge.

Il tuo capitale è a rischio.

2850 Visualizza