Mese di sensibilizzazione sulla cybersicurezza: ecco perché potrebbe essere il momento giusto per pensare di investire nella sicurezza informatica

Ottobre è il mese della cybersicurezza (Cybersecurity Awareness Month).

Giunta alla 18ma edizione, questa iniziativa vede la collaborazione tra il governo USA e la NCSA, la National Cyber Security Alliance. Il proposito è sottolineare l’importanza della protezione informatica e assicurarsi che ogni individuo sia al sicuro quando naviga su internet.

Il tema dell’edizione di quest’anno è “Do your Part. #BeCyberSmart.” (“fai la tua parte, sii ciber-intelligente”). Lo scopo è responsabilizzare privati e organizzazioni in modo da indurli a proteggere la loro parte di cyberspazio.

L’importanza della cybersicurezza oggi 

Non è difficile capire perché stati e organizzazioni di settore oggi promuovano con convinzione la cybersicurezza. La verità è che i criminali informatici rappresentano un rischio enorme per la società. I reati informatici sono un serio problema per governi, aziende e privati cittadini, poiché stanno dando luogo in tutto il mondo a danni economici mai visti prima e i costi ad essi associati crescono a un ritmo esponenziale. 

Quest’anno, per fare un esempio, si prevede che i reati informatici causeranno danni globali per 6 trilioni di dollari, secondo una stima preparata da Cybersecurity Ventures. Si tratta del doppio rispetto ai valori del 2015. In prospettiva futura, il costo annuo del cybercrimine a livello globale dovrebbe raggiungere i 10,5 trilioni di dollari entro il 2025. Una cifra superiore a quella generata dal commercio globale di tutte le principali droghe illegali messe insieme.  

“Il cyber crime è la più grande minaccia ad ogni azienda nel mondo”. Ginni Rometty, ex presidente e ad di IBM.

Nessuno può permettersi di ignorare i rischi alla sicurezza informatica oggi che i criminali adottano approcci sempre più sofisticati. La sicurezza informatica è diventato un aspetto centrale della vita umana, ed è necessaria per ogni singolo dispositivo connesso, sia esso uno smartwatch, un laptop, un veicolo elettrico, oppure un macchinario industriale del valore di svariati milioni di dollari. 

Ecco perché potrebbe essere il momento giusto per pensare di investire in titoli di sicurezza informatica

Gli investitori hanno tra le mani quella che pare una grande opportunità. 

Nel mondo odierno, dove molti dipendenti lavorano da remoto, le aziende stanno aumentando in modo considerevole i loro investimenti in soluzioni di cybersicurezza. Sono consapevoli del fatto che un attacco può avere conseguenze disastrose, dalla perdita di proventi ai danni di immagine, senza considerare le possibili sanzioni dagli enti di regolamentazione, e stanno mettendo la sicurezza informatica in cima alle loro priorità. 

Questi sviluppi stanno andando a beneficio delle aziende che operano nel settore. Ad esempio, CrowdStrike, che combina protezione avanzata degli endpoint con sistemi di intelligence per fermare attacchi informatici sofisticati, ha visto un incremento del 70% del fatturato nel trimestre che si è chiuso il 31 luglio 2021. Nello stesso trimestre Zscaler, che offre sicurezza su cloud per le imprese, ha visto aumentare il proprio fatturato del 57%. 

Vale la pena notare che queste spese hanno una natura prettamente “difensiva.” Ciò significa che le aziende con ogni probabilità continueranno a investire pesantemente in cybersicurezza anche in caso di deterioramento delle condizioni economiche. Non possono in nessun caso rischiare di essere attaccate. 

Le prospettive future vedono un continuo aumento degli investimenti in soluzioni di sicurezza informatica. Si prevede che, da oggi al 2025, la spesa annua crescerà da 262 a 459 miliardi di dollari, per un totale dal 2021 al 2025 superiore a 1,75 trilioni di dollari. 

Una spinta fondamentale alla spesa futura sarà data dal crescente mercato degli asset cripto. Per quanto la tecnologia blockchain sia molto sicura, gli attacchi alle borse valori e ai wallet digitali andati a segno sono piuttosto comuni. Nel 2020, gli hacker sono riusciti a rubare asset cripto per un valore di quasi 4 miliardi di dollari. Con la crescente popolarità delle criptovalute, si può prevedere anche un aumento degli investimenti nella sicurezza informatica legata alle blockchain. 

Questi aumentati investimenti in soluzioni di cybersicurezza forniranno una grande spinta nei prossimi anni agli operatori del settore. 

Fonte: https://cybersecurityventures.com/cybersecurity-spending-2021-2025/

Detto ciò, investire in titoli di aziende che operano nella sicurezza informatica può essere complicato. Ciò è dovuto all’estrema dinamicità del settore, che tende a cambiare rotta seguendo l’evoluzione delle minacce informatiche. In altri settori tecnologici, le aziende possono essere padrone del loro futuro migliorando in modo costante i loro prodotti o servizi. Nella cibersicurezza, invece, sono spesso le minacce stesse a dettare la linea da seguire. Ciò può rendere difficile creare un vantaggio competitivo sostenibile. 

L’approccio migliore per gli investitori in queste condizioni è suddividere il capitale tra una vasta gamma di aziende, per ottenere un’esposizione più ampia. In questo modo si minimizza il rischio di investire in una società che potrebbe essere lasciata al palo in futuro. 

Il metodo facile per investire in titoli di cibersicurezza 

Gli investitori che desiderano allocare capitale su questo settore in rapida crescita possono considerare l’utilizzo del CopyPortfolio CyberSecurity di eToro. Si tratta di un portafoglio di investimenti totalmente allocato, che offre esposizione nei confronti di una serie di aziende leader nel settore della cybersicurezza. 

Investire in questo CopyPortfolio offre due vantaggi principali. Il primo è rappresentato dalla possibilità di ottenere in modo immediato un’esposizione diversificata al settore. Basta un clic per accedere a una vasta gamma di aziende leader nella sicurezza informatica, tra cui Fortinet, Crowdstrike, Palo Alto Networks, Zscaler e Cloudflare

Il secondo vantaggio è la possibilità di minimizzare il rischio specifico legato al singolo titolo. Il portafoglio contiene quasi 30 titoli di società che si occupano di sicurezza informatica; in questo modo, se una o due dovessero avere difficoltà in futuro, le prestazioni complessive dell’investimento potrebbero non essere influenzate in modo significativo. 

Oggi che governi, aziende e privati stanno mettendo la sicurezza informatica in cima alle loro priorità, i titoli del settore sono in una posizione privilegiata per registrare una forte crescita nei prossimi anni. Il CopyPortfolio CyberSecurity di eToro è un metodo innovativo ed efficiente in termini di costi per sfruttare la crescita di questo settore. 

Il tuo capitale è a rischio.

Questa è una comunicazione a scopo esclusivamente informativo e formativo e non va intesa come una consulenza in materia di investimenti, una raccomandazione personalizzata, un’offerta o una sollecitazione a comprare o a vendere un qualsiasi strumento finanziario. Questo materiale è stato preparato senza tener conto degli obiettivi di investimento e della situazione finanziaria di un destinatario particolare, e non è stato predisposto in ottemperanza ai requisiti legali e normativi per la promozione di ricerche indipendenti. Eventuali riferimenti a performance future o passate di uno strumento finanziario, indice o prodotto di investimento preassemblato non sono un indicatore affidabile dei risultati futuri, né vanno considerati tali. eToro non fornisce alcuna dichiarazione né garanzia e non si assume alcuna responsabilità circa la correttezza o la completezza del contenuto di questa pubblicazione.

3201 Visualizza